Serata con le… vertigini al Caffè del Venerdì (Udine)

7 Novembre 2018

UDINE. “Tutti vogliono tenere i piedi per terra, ma non sanno cosa si perdono. Lassù sei in un altro mondo, vedi tutto dall’alto. E’ tutto diverso!”. Sono queste le parole di Elmo, il nonno di Suan Selenati (campione internazionale di deltaplano) che descrivono compiutamente il tema del Volo libero, protagonista della 21^ puntata del Caffè del Venerdì, che avrà luogo in Sala Comelli, Viale Volontari della Libertà 61 a Udine, il 9 novembre alle 20:45, sempre a ingresso con offerta libera. Oltre a Suan Selenati, carnico di Arta Terme, saranno ospiti d’eccezione della serata altri due friulanissimi campioni del volo, ossia Marco Milanese di Remanzacco (guida alpina ed esperto di Slack-line e Base jumping) e Nicola Pecile di Fagagna (pilota collaudatore della Virgin Galactic).

Marco Milanese

La serata, continuazione del precedente evento “Friuli Terra di Aviatori” del gennaio scorso (ospiti il Comandante della Base di Rivolto Edi Turco e il tenente colonnello Rudy Barassi ex pilota PAN – Frecce Tricolori), e che segue l’opening dello scorso ottobre del Palinsesto 2018-2019 al Teatro Palamostre, affronterà la bellezza e il fascino in varie discipline aeree. Il tutto animato, come sempre in modo frizzante e dinamico, dai 3 Garçons ideatori dello spettacolo (Kraus Il Filosofo ristretto, Boris il Managèr Corretto, Marc Il Lungo Letterato). Gli ospiti racconteranno dal vivo le loro esperienze sportive e professionali nei rispettivi campi (deltaplano, base jumping, volo suborbitale con Shuttle), con ricchezza di immagini, video e testimonianze dirette.

Suan Selenati, oltre ad essere considerato un campione indiscusso della sua disciplina (Oro individuale e a squadre nei Campionati Mondiali del Messico 2015 e Oro europeo a Squadra in Macedonia 2016), ha fatto molto parlare di sé per il viaggio record di ben 1.500 km dallo Zoncolon al Monte Olimpo in Grecia, compiuto insieme all’amico Manuel Vezzi, volo in cui Suan è divenuto Messaggero di Pace con il Motto “9 Nazioni, 1 solo cielo”. A lui si deve sicuramente la designazione per il 2019 dell’Italia, ed in particolare della Regione FVG, come sede dei campionati mondiali del Deltaplano.

Marco Milanese, invece, oltre a essere un grande arrampicatore e un’ottima guida alpina, si è contraddistinto in particolar modo per le sue imprese funamboliche di Alpinismo creativo, oltre quello classico, basato su una continua evoluzione di varie discipline, che coniugano l’arrampicata classica al volo, come Slack-line (equilibrismo ad alta quota su una striscia di nylon larga 2,5 cm) e Base Jumping, acronimo di arrampicata e lancio con paracadute e/o tuta alare da Building (edifici) – Antenna (torri) – Span (Ponti) – Earth (picchi montani e rocce). Verrà menzionata la recente impresa con arrampicata e volo sulle 3 Cime di Lavaredo, compiuta in circa 5 ore non-stop.

Nicola Pecile

Nicola Pecile, infine, con oltre 5.000 ore di volo all’attivo su 132 modelli diversi di aerei ed elicotteri, dopo aver concluso la carriera nel 2011 con il grado di tenente colonnello dell’Aereonautica militare italiana, è entrato a far parte della National Test Pilot School of Mojave in California, unica scuola civile al mondo per Piloti collaudatori, come direttore e istruttore. Dal 2015, insieme ad altri 6 piloti, fa parte del team scelto di Piloti collaudatori della compagnia privata Virgin Galactic di turismo aerospaziale del magnate Richard Branson, con l’obiettivo di portare dal 2020 turisti paganti nello spazio con la navetta Shuttle “Space Sheep 2”.

Conformemente, poi, al format eclettico del Caffè, apprezzato molto dal pubblico, l’evento sarà impreziosito al piano dal maestro e direttore musicale Sebastian di Bin, che presenterà alcune sue improvvisazioni e parafrasi musicali sul tema del volo, nonchè dalla danza moderna della ballerina Lucia Tosto dell’Associazione “Viento Flamenco” di Udine, e dalle poesie di Pierluigi Cappello, lette dall’attore e voce narrante Francesco Cevaro.

Continuano, poi, all’interno del format il Progetto “Le pillole della Buona comunicazione” (si parlerà di comunicazione efficace e positiva interpersonale anche in famiglia) e il Progetto no-profit “I chicchi della Solidarietà”, ossia l’attenzione del Caffè ai temi etici della beneficenza, che in questa occasione devolverà l’offerta libera da parte del pubblico all’assocazione Il paese di Lilliput, rappresentata in sala dalla presidente Gabriella Bortolotto, finalizzata al sostegno dei genitori dei bambini ricoverati nel reparto di Patologia Neonatale.

Suan Selenati

Tutta l’ambientazione e la scenografia (con i pannelli art-noveau), così come gli abiti (curati dalla sarta Elena Zen) fino alla decorazione del foyer e la linea di caffè e pasticceria gourmet (ideati dalla personal chef Clara Zamparo), saranno offerti al pubblico come accoglienza prima dello spettacolo.

Il Caffè del Venerdì è grato al Comune di Udine – Assessorato alla Cultura per il patrocinio e a tutti gli sponsor che hanno sinora sostenuto l’organizzazione dello spettacolo. Video e foto delle serate passate possono essere visti su www.ilcaffedelvenerdì.it (con possibilità di iscrizione alla newsletter / mailing list), e sulla pagina FB “il caffè delvenerdi” (con un like alla pagina), o attraverso il canale video you tube “Il Caffè Del Venerdì”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!