A “scuola” di teatro: da domani le iscrizioni a Gorizia

8 Ottobre 2017

GORIZIA. Partiranno lunedì 9 ottobre, negli uffici di a.ArtistiAssociati, a Gorizia in via Carducci 71, le iscrizioni per i Laboratori teatrali dedicati rispettivamente ai bambini iscritti alla scuola primaria e ai ragazzi iscritti alla scuola secondaria di primi grado e al primo anno della scuola superiore. Le iscrizioni si svolgeranno dal lunedì al giovedì, dalle 9 alle 18, e il venerdì dalle 9 alle 16. I corsi saranno riservati a 15 allievi ciascuno. Il Laboratorio Teatrale per i bambini della scuola primaria sarà condotto da Chiara Cardinali, in Sala Bergamas a Gradisca d’Isonzo dal 25 ottobre 2017 all’11 aprile 2018, ogni mercoledì dalle 16.15 alle 17.45.

Chi meglio dei bambini può essere contenitore di idee e fantasie che attendono una forma per essere espresse al fine di creare storie o sogni? Il bambino scopre un mondo destinato a non esaurirsi mai, anzi a estendersi sempre più, ma la cosa più importante è che, attraverso il teatro, impara a dare voce al pensiero. Il corso sarà rivolto soprattutto allo sviluppo della coscienza del proprio corpo e della propria voce attraverso divertenti esercizi che aiutano a conoscere e a dosare le proprie energie e risorse all’interno del gruppo. Fondamentale sarà passare all’improvvisazione lasciando massima libertà ai bimbi: ci si avvicinerà così alla scoperta di personaggi e azioni sceniche.

Il Laboratorio Teatrale per i ragazzi della scuola secondaria di primo grado e del primo anno di superiore sarà condotto da Enrico Cavallero, in Sala Bergamas a Gradisca d’Isonzo dal 25 ottobre all’11 aprile 2018, ogni mercoledì dalle 18 alle 19.30. Nel corso rivolto ai ragazzi della Scuola Secondaria di primo e secondo grado, si insegneranno le regole e i metodi di cui si avvale il linguaggio teatrale, la scienza del proprio corpo, delle proprie capacità espressive, dei propri limiti e quindi anche delle proprie potenzialità ed a sentirsi parte di un gruppo senza rinunciare ad affermare la propria individualità. Con l’improvvisazione e lo studio su copione si entrerà nel vivo dell’evento teatrale. Gestualità, senso dello spazio, voce e movimento saranno le basi indispensabili per l’allestimento di uno spettacolo finale, momento culminante e gratificante di un lavoro divertente ma intenso ed impegnativo.

Condividi questo articolo!