Scenario d’Estate apre con una divertente pochade

27 Giugno 2018

SACILE. Sarà un’estate “doppia” quella proposta dal Piccolo Teatro Città di Sacile, che si appresta a riaprire il sipario su una nuova stagione di eventi e spettacoli, intrecciando due percorsi già noti ed attesi dal pubblico dell’Alto Livenza: “Scenario d’Estate”, la rassegna teatrale en-plein-air tra Sacile e l’area pedemontana, e il format “A Tavola con…”, realizzato in sinergia con l’Accademia Italiana della Cucina, che quest’anno scoprirà usanze, culture, espressioni artistiche e gastronomiche della Belle Époque, concludendo il focus dedicato a questa speciale epoca storica, già avviato lungo la stagione invernale con eventi, spettacoli e incontri di formazione.

Chi ti ha detto che eri nudo?

Dieci gli appuntamenti totali inseriti nel programma, che toccherà, oltre a Sacile, anche Budoia, Polcenigo ed Aviano, per una ricca kermesse tra teatro, performance musicali e a leggio, eventi di carattere artistico e divulgativo declinati in conferenze, incontri, mostre, degustazioni. Principali enti partner e sostenitori del progetto i Comuni ospiti, insieme alla Fondazione Friuli, attraverso il Bando Arti Sceniche 2017/18, e la Regione, per la parte relativa proprio agli eventi divulgativi e culturali riuniti in un percorso dal titolo “Retro…Scenario”, che, sempre sulla scia della Belle Époque, proseguirà anche dopo l’estate con altre proposte di approfondimento.

Dal 28 giugno al 1 agosto il pubblico potrà dunque seguire sei spettacoli teatrali all’aperto (inizio alle 21.15), suddivisi tra Sacile, in Borgo San Gregorio, e l’area festeggiamenti di Budoia. Varie come sempre le proposte artistiche selezionate dal Piccolo Teatro, sempre nel segno del teatro brillante e d’autore. Sarà una divertente pochade ad aprire giovedì 28 giugno il cartellone. Per la prima serata, una nuova Compagnia ospite, che arriva per la prima volta sul palco di Borgo San Gregorio: il Teatro delle Lune di Montebelluna con la pièce di Pier Benedetto Bertoli “CHI TI HA DETTO CHE ERI NUDO?”. Il titolo fa il verso alla domanda che, secondo la Bibbia, Adamo si sentì rivolgere dopo aver assaggiato il frutto proibito, nel Paradiso Terrestre. Dalla nascita quindi del primo e più longevo tabù, quello del sesso, prende il via una storia divertente e leggera nella quale, come nei più classici vaudeville, è più quello che si immagina (o che si desidera) di quel che si vede, complici ovviamente le più incredibili disavventure matrimoniali. Una moglie insoddisfatta architetta infatti uno stratagemma per “gettare un sasso nel mar morto coniugale”, ovvero per provare di nuovo qualche “brivido” frizzante, ma ciò che non immagina sono le comiche conseguenze che da ciò deriveranno, tra equivoci e malintesi, sorprese e risate.

Inizio spettacolo ore 21.15 – ingresso unico €5, gratuito fino a 12 anni. In caso di maltempo, lo spettacolo sarà annullato. Info: www.piccoloteatro-sacile.org

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!