Sacile: gli studenti e il regista Incontro con Emilio Briguglio

23 Novembre 2016

SACILE. Venerdì 25 novembre alle 10 al Cinema Zancanaro di Sacile si svolgerà la proiezione-evento, riservata alle classi delle tre sedi dell’Istituto d’istruzione superiore statale “Giuseppe Marchesini” di Sacile (Marchesini, Carniello e Della Valentina), di Una nobile causa, film di Emilio Briguglio, presente in sala. La proiezione-evento è promossa da Cinemazero, in collaborazione con il Comune di Sacile e Running TV.

Emilio Briguglio

Emilio Briguglio

Il film racconta la vicenda parallela di Gloria, una giocatrice incallita reduce da una folgorante vittoria di un milione di euro alle slot machine, e della sua famiglia, terrorizzata che sperperi il bottino miracolosamente vinto; e del Marchesino Alvise Fantin, a sua volta malato di gioco, piccolo truffatore, condannato a risarcire con il proprio lavoro due delle sue vittime, due pescivendoli, padre e figlia. Dopo essersi perdutamente innamorato della giovane Tania, Alvise pare redimersi, ma non tutto è come sembra. A raccordo di entrambi la saggia figura del Dottor Aloisi, psicologo specializzato nella cura del gioco di azzardo a cui Gloria e la sua famiglia si affidano per un percorso di terapia. In una escalation di colpi di scena, un fattore mette in comune tutti i protagonisti della vicenda e diventa fondamentale strumento di comicità: l’intelligenza perversa ed acuta, la furbizia di chi, in nome di un’ossessione quale quella del gioco, si condanna alla piccola e alla grande truffa per poter alimentare la propria malattia.

una-nobile-causaAl termine del film, il regista incontrerà la platea di studenti e risponderà alle loro domande. L’evento sarà occasione per approfondire una riflessione sul tema della ludopatia, fenomeno in aumento nella nostra regione e al centro di un progetto didattico promosso e sviluppato dal “Marchesini” di Sacile, nell’ambito del progetto ELSA, col coordinamento delle Professoresse Fiorenza Poletto, Marta Raminelli e Vittoria Gioia.

Il progetto didattico ha visto coinvolti i ragazzi nella produzione di un video curato da Andrea Princivalli per Cinemazero e di uno spettacolo teatrale diretto da Federica Guerra. In questo percorso di analisi, riflessione e rielaborazione, i ragazzi hanno potuto contare sull’aiuto della dottoressa Laura Prosdocimo, responsabile del Tavolo regionale delle ludopatie.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!