Ronchi: tre incontri online per Aspettando il Festival…

13 Giugno 2020

RONCHI DEI LEGIONARI. Leali delle Notizie inaugura a giugno gli appuntamenti online di “Aspettando il Festival…”. In seguito al buon riscontro sui canali social dell’associazione, ottenuto con l’incontro del 3 maggio dedicato alla Giornata Mondiale della Libertà di Stampa, Leali delle Notizie ha deciso di continuare a investire sulle piattaforme online. Come vuole ormai la tradizione, l’associazione culturale ronchese organizza degli incontri di anticipazione al Festival del Giornalismo. Gli appuntamenti del Pre-Festival si sarebbero dovuti tenere quest’anno dal 15 al 22 maggio ma, a causa dell’emergenza sanitaria provocata dal Covid-19, non è stato possibile svolgere alcun evento pubblico.

L’associazione non intende però rinunciare ai suoi incontri precedentemente programmati ed entrerà dunque ancora una volta dentro le case attraverso i suoi canali social per tre mercoledì di fila: il 17 e il 24 giugno e il 1° luglio. Migrazioni, musica blues, rock e folk in Friuli Venezia Giulia e la fine e l’eredità del Patriarcato di Aquileia saranno le tematiche affrontate negli incontri di “Aspettando il Festival…”, un piccolo assaggio nell’attesa di potersi addentrare nel cuore della manifestazione. L’associazione spera infatti di poter svolgere dal 22 al 26 settembre a Ronchi dei Legionari la sesta edizione del Festival del Giornalismo e la terza edizione del “Premio Leali delle Notizie – in memoria di Daphne Caruana Galizia”.

“Migrazioni e attivismo ai tempi della pandemia. Comunicare l’inchiesta” sarà il primo incontro online di “Aspettando il Festival…” e si terrà in diretta sul canale YouTube dell’associazione mercoledì 17 giugno alle 18.30. Francesca Mannocchi, giornalista freelance, e Gianluca Costantini, fumettista e autore di numerosi graphic journalism, dialogheranno assieme e analizzeranno il fenomeno delle migrazioni durante il Covid-19. L’incontro sarà moderato dal giornalista di “Il Piccolo” Stefano Bizzi e sarà un’occasione per riflettere su uno dei maggiori problemi che l’Europa è costretta ad affrontare ormai da numerosi anni anche in piena pandemia. Il link dell’evento verrà indicato anche su tutti i canali social dell’associazione (Facebook, Twitter e Instagram) e sul sito, in modo tale da accedere più facilmente all’incontro.

Leali delle Notizie cerca dunque di rimanere presente sul territorio con questi tre nuovi appuntamenti online nell’attesa di riprendere quanto prima le proprie attività con il calore del pubblico ricevuto negli anni passati. L’associazione spera intanto di poter riattivare le mostre legate al progetto di “Arte e Territorio” in luglio e di regalare una sesta edizione del Festival di qualità e con le tematiche più scottanti dell’attualità.

FRANCESCA MANNOCCHI
Giornalista d’inchiesta, ha lavorato in Libia, Iraq, Tunisia, Libano, Siria, Egitto, dedicandosi soprattutto alle questioni dei migranti e alle zone di guerra. Ha scritto per importanti testate internazionali (“L’Espresso”, “Al Jazeera”, “Middle East Eye”, “Stern”) e diretto documentari per Rai3, la7, Sky News. Isis, Tomorrow, diretto con Alessio Romenzi, è stato presentato alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia nel 2018. Ha pubblicato Se chiudo gli occhi… La guerra in Siria nella voce dei bambini (2018), Porti ciascuno la sua colpa (2019) e Io Khaled vendo uomini e sono innocente (2019). Tra i molti riconoscimenti che ha ricevuto, il Premio Franco Giustolisi per i suoi reportage sul traffico di migranti e le carceri libiche e il prestigioso Premiolino. Nel 2019 insieme a Gianluca Costantini ha pubblicato Libia per Mondadori.

GIANLUCA COSTANTINI
Attivista per i diritti umani, ha messo il suo talento grafico al servizio di importanti cause umanitarie, collaborando tra gli altri con ActionAid, Amnesty, Cesvi, Arci ed Emergency. Censurato dal governo turco, ha pubblicato le sue storie su importanti testate italiane, francesi, statunitensi e turche. I suoi disegni hanno accompagnato prestigiose manifestazioni come l’Hrw Film Festival di Londra, il Fifdh Human Rights Festival di Ginevra, il Festival dei Diritti Umani di Milano e il Festival Internazionale a Ferrara. Ha vinto numerosi premi per la sua opera artistica e umanitaria, tra cui il premio Arte e diritti umani di Amnesty International. Nel 2017 è stato candidato agli European Citizenship Awards.

Ha pubblicato storie a fumetti su “Internazionale”, “Pagina99”, “D la Repubblica”, e “Corriere della Sera” in Italia, su “LeMan” in Turchia, sul “Courrier International” e “Le Monde Diplomatique” in Francia, su “World War Illustrated” negli Stati Uniti. Ha collaborato con diversi portali di informazione americani tra cui, Cnn Sport, Words Without Borders e Muftah Magazine, con l’inglese The New Arab e l’olandese Drawing the Times, in Italia con ilPOST, Focus e Graphic News. Tra i suoi libri Fedele alla linea, Diario segreto di Pasolini, Pertini fra le nuvole, Arrivederci Berlinguer, Cena con Gramsci, Julian Assange dall’etica hacker a Wikileaks per le Edizioni Becco Giallo e Cattive abitudini, L’ammaestratore di Istanbul e Bronson Drawings per Giuda edizioni, Officina del macello per Eris Edizioni e per NdA ha pubblicato Le cicatrici tra i miei denti.

STEFANO BIZZI
E’ un giornalista professionista. Redattore del quotidiano “Il Piccolo”, è laureato in Lettere. Componente del Collegio dei Revisori dei conti dell’Ordine dei giornalisti del Fvg, ha partecipato all’ottava edizione del Corso per operatori dell’informazione destinati ad operare in aree di crisi promosso da Fnsi e Stato Maggiore della Difesa. Ha pubblicato Con le mie mani (Rizzoli, 2016).

Condividi questo articolo!