Romanzo per la mano sinistra alla Festa letteraria

26 Marzo 2017

TRIESTE. Come tutti i romanzi di Giancarlo Micheli, anche “Romanzo per la mano sinistra” (il cui titolo è ispirato dal “Concerto per la mano sinistra” composto da Ravel per un pianista che aveva perso la mano destra durante la prima Guerra Mondiale) appassiona non solo per la forza con cui la vicenda viene ripensata e rappresentata, ma anche come storia d’amore. Il romanzo sarà presentato nell’ambito della Festa di Poesia e Letteratura lunedì 27 marzo alle 17.30 alla Libreria Ubik (Galleria Tergesteo, Trieste), con l’introduzione di Gabriella Valera e la lettura, da parte di soci e amici di Poesia e Solidarietà, di una selezione di pagine fra le più intense del romanzo, edito da Manni.

Poeta, saggista e narratore particolarmente versato nella composizione di romanzi dalla vasta tessitura, Giancarlo Micheli è uno scrittore dal linguaggio alto e corposo, che costruisce le sue trame in base ad una profonda conoscenza della cultura dei tempi e dei contesti in cui esse vivono. Come scrive Giulio Ferroni in una nota critica, il libro di Giancarlo Micheli attraversa una fase centrale della storia del Novecento, dalla seconda guerra mondiale alle lotte degli anni Sessanta e Settanta, con un ritmo epico, che sovrappone fiction e vicende reali, invenzione e documentazione storica, e con una trama in cui la narrazione in terza persona s’intreccia con quella epistolare. Nel suo libro le ragioni politiche s’intrecciano strettamente alla memoria familiare: uno sguardo indietro al Novecento, pieno di eventi cruciali, ripercorsi nelle loro contraddizioni, illuminati dal punto di vista di una sinistra che non rinuncia alle sue tradizioni e ai suoi grandi modelli novecenteschi.

Giancarlo Micheli, nato nel 1967, è autore, oltre che di raccolte poetiche e di saggi, di cinque romanzi: Elegia provinciale (Baroni, Viareggio 2007; Fratini, Firenze 2013), Indie occidentali (Campanotto, Udine 2008; premio internazionale “Nuove Lettere”, XXII edizione), La grazia sufficiente (Campanotto, 2010), Il fine del mondo (Ladolfi, Novara 2016), Romanzo per la mano sinistra (Manni, Lecce 2017).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!