Romanzo che parla di peste mentre viviamo la pandemia

1 Dicembre 2020

Giovedì 3 dicembre alle 18 sarà Loredana Lipperini la protagonista dell’incontro targato Mondofuturo del Trieste Science+Fiction Festival: serie di interviste web con scienziate, ricercatori, scrittrici, esperti di new media per riflettere sul presente e proiettarsi nel futuro. Scrittrice, saggista, giornalista, e voce di Fahrenheit, programma cult di Rai Radio3, Loredana Lipperini presenterà il suo libro La notte si avvicina (Bompiani): una favola oscura che ci conduce in un paesino ai piedi della montagna già segnato dal terremoto e ora prigioniero della peste.

Un romanzo che parla di un’epidemia nell’anno della pandemia. Un ’gotico’ italiano per riflettere sulle fragilità del presente. Perché, anche se noi non abbiamo vissuto la peste, la peste fa parte della nostra storia e, per quanto il mondo cambi, difficilmente mutano le nostre reazioni. Paura, protesta, sospetto. Un libro che ci ancora alla realtà di questo inedito 2020, ma al contempo ci conduce oltre i confini del reale, in un mondo fantastico dove convivono diversi livelli di realtà.

La letteratura fantastica contribuisce dunque a descrivere e interpretare il mondo reale e noi esseri umani? E perché Capitan Harlock non avrebbe avuto paura a Vallescura? Di questo e altro Loredana Lipperini dialogherà con la giornalista Simona Regina giovedì 3 dicembre alle 18 dalla pagina Facebook del Festival della Fantascienza di Trieste: https://www.facebook.com/TriesteScienceFiction

Mondofuturo è un ciclo di incontri di scienza e fantascienza ispirato dagli “Incontri di Futurologia” del Festival della Fantascienza. Il progetto, ideato e realizzato da La Cappella Underground e Trieste Science+Fiction Festival, si avvale del patrocinio della Sissa – Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati, di Area Science Park e di EuroScience Open Forum – Esof2020 Trieste.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!