Ricordando il Centro smistamento profughi

6 Febbraio 2017

UDINE. L’Università della Terza Età di Udine, nell’ambito delle celebrazioni per il GIORNO DEL RICORDO, propone la conferenza “Il Centro di smistamento profughi di Udine a 70 anni dal Trattato di Pace e dall’esodo da Pola”, a cura del prof. Elio VARUTTI, del Consiglio Direttivo dell’ANVGD di Udine. L’appuntamento è per giovedì 9 febbraio alle 17.00 in Aula Magna dell’UTE in Viale Ungheria, 18 (secondo piano). Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Il giorno successivo lo stesso Varutti parteciperà a una conferenza organizzata dal club udinese dell’Unesco (ore 17,30 Palazzo di Toppo Wassermann Via Gemona 92) trattando il tema OSPITI DI GENTE VARIA. Cosacchi, esuli giuliano dalmati e il Centro di Smistamento Profughi di Udine 1943-1960. All’incontro, dopo l’introduzione del presidente del club Renata Capria D’Aronco, parleranno anche: Anna Maria Zilli (Dirigente dell’ISIS Stringher di Udine e del Polo liceale di Gorizia) su Il progetto Umanità dentro la guerra, raccolta di memorie, testimonianze e contributi su episodi di etica e solidarietà durante i conflitti e i tragici fatti storici del Novecento; Alberto Travain (Docente, Presidente del Fogolâr Civic e del Circolo Universitario Friulano “Academie dal Friûl”) su “…Aquilegienses et Ystrianos…”. Friûl e Istrie cun Aquilee: fruçons di storie “euroregjonâl” (Friuli ed Istria con Aquileia: frammenti di storia “euroregionale”) – Intervento in lingua; Rosalba Meneghini (Insegnante) Il silenzio dei profughi – Testimonianza; Giuseppe Capoluongo (Scrittore-poeta)
Esodo: poesie.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!