Riapre la Mediateca di Cinemazero da domani

11 Maggio 2020

PORDENONE. Martedì 12 maggio, dopo quasi due mesi di lockdown, la Mediateca di Cinemazero riapre al pubblico per garantire, in piena sicurezza, un servizio fondamentale per tutta la cittadinanza. La scelta di aprire segue l’ordinanza numero 12, firmata dal governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga che prevede l’apertura delle biblioteche in regione già dal 4 maggio.

Mediateca di Cinemazero

Per garantire un servizio in totale sicurezza si è scelto di modificare l’orario di apertura, dalle 15 alle 19 dal martedì al sabato a Palazzo Badini, e sarà consentito solo il servizio di prestito e restituzione. Si potranno prendere in prestito DVD e libri gratuitamente attraverso la prenotazione. Gli utenti potranno, infatti, chiamare o mandare un messaggio WhatsApp al numero 3939248545 dal martedì al sabato dalle 9 alle 13, segnalando il materiale da voler prendere in prestito. Dopo un messaggio di conferma potranno recarsi in loco. Sarà obbligatorio entrare muniti di mascherina e mantenere le distanze tra utenti e personale operativo.

Inoltre, in queste settimane di pausa forzata sono state apportate tutte le migliorie per poter aprire in totale sicurezza. Il locale è stato sanificato e ogni giorno sarà garantita la pulizia dei locali, si potrà entrare solo una persona alla volta e il percorso garantirà un’entrata e un’uscita distinte, diminuendo così il rischio di contatto tra utenti.

“È possibile che questa nuova modalità crei code e rallentamenti nel servizio – spiega il personale della mediateca -. Garantiremo un servizio efficiente, di qualità e in piena sicurezza. Per questo chiediamo al nostro pubblico di portare pazienza per eventuali code o tempi dilatati, che inevitabilmente potrebbero crearsi, soprattutto nei primi giorni. Abbiamo scelto di aprire, dopo tutti gli accorgimenti del caso, perché siamo convinte che la Mediateca sia un luogo importante per la città e questo sia un segno fondamentale di ripresa, ovviamente senza dimenticare la sicurezza, in attesa dell’apertura delle sale di Cinemazero”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!