Recital pianistico al Tartini di Teodora Kapinkovska

15 Novembre 2021

Teodora Kapinkovska

TRIESTE. Si preannuncia come un recital di grande suggestione, capace di rapire il pubblico attraverso scelte musicali di alto coinvolgimento, il concerto della pianista macedone Teodora Kapinkovska, in programma mercoledì 17 novembre alle 20.30 al Conservatorio Tartini di Trieste, in Sala Tartini, dove alternerà intense pagine di L.udwig van Beethoven, con la Sonata op. 31 n. 2 nota come “La tempesta”, e di Fryderyk Chopin, con la Ballata op. 52, per chiudere con la Sonata n. 2, op. 36 di Sergej Rachmaninoff.

Il concerto è a ingresso libero con prenotazione obbligatoria fino a 48 ore prima dello spettacolo (fino ad esaurimento posti) esclusivamente via email all’indirizzo prenotazioni@conts.it. L’accesso è consentito solo con Green Pass accompagnato da un documento di identità valido. Info www.conts.it – t +39 040 6724911.

A soli 13 anni Teodora Kapinkovska avviava il Corso Preaccademico al Conservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste. Nell’anno accademico 2018/2019 ha superato l’esame d’ammissione e ha poi seguito il Lightcourse annuale tenuto dal M° Benedetto Lupo. Nel marzo 2021 si è diplomata presso il Conservatorio “Giuseppe Tartini” sotto la guida della prof. Teresa Trevisan con 110, lode e menzione d’onore. Si esibisce e tiene numerosi concerti nel suo paese e all’estero, soprattutto in Italia e Slovenia.

Ha vinto molti riconoscimenti come al Concorso pianistico nazionale di Skopje, Macedonia, al Concorso internazionale “Ars Nova” 2013 (Trieste), al Concorso internazionale per giovani pianisti di Vranje, Serbia, al Concorso internazionale Pecar di Gorizia e al Concorso internazionale per giovani musicisti “Antonio Salieri” di Legnago. Grande influenza sulla formazione musicale di Teodora hanno avuto le masterclass tenute da grandi Maestri, come Benedetto Lupo, Ruben Dalibaltayan, Arbo Valdma, Djordje, Milojkovic, Teresa Trevisan, Oleg Marshev, Borislava Taneva, Ida Gamulin , Alexander Gadjiev, Madalena Soveral, Athina Fytika, Zuzana Niederhofer.

Condividi questo articolo!