Quel micidiale attacco con i gas sul Monte San Michele

27 Giugno 2022

SAGRADO. “La mattina sta già schiarendo…”. Il titolo, nonostante la prosa possa far intendere uno slancio quasi arcadico, è tratto dalle memorie dell’Arciduca Giuseppe e narra i momenti antecedenti l’attacco con i gas sul Monte San Michele la mattina dei Santi Pietro e Paolo, il 29 giugno, del 1916. Quest’anno, a ricordare il tragico evento, il Comune di Sagrado, con la Pro Loco Fogliano Redipuglia, organizza un percorso storico che ripercorre le vicende di quella mattina di oltre cento anni fa.

Il ritrovo sarà alle 6 alla Piazza della Fontana di San Martino del Carso e il tutto, della durata di due ore, sarà ad accesso libero anche se su percorso turistico per il quale l’organizzazione consiglia un abbigliamento sportivo. L’introduzione e contestualizzazione sarà dell’esperto grande guerra Mitja Juren e letture a cura degli esperti Elisa De Zan e Paolo Pollanzi. L’attività rievocativa, poi, a cura del Gruppo Storico culturale I Grigioverdi del Carso e del gruppo Monte Sei Busi.

“29 giugno 1916. Alle 3,15 del mattino soffia un vento debole est-sud est verso ovest. Grazie a Dio. Vorrei dare il comando di prepararsi e di liberare il gas. La linea telefonica è interrotta. Sono molto nervoso perché le cose non vanno bene. La mattina sta già schiarendo, posso vedere tutto, il vento diminuisce”. Così l’Arciduca Giuseppe, appunto, poco prima dell’attacco che sarà spiegato e ricordato il 29 giugno di quest’anno.

Il percorso è inserito nella seconda edizione di “Custode del tempo. Il Monte San Michele tra storia, memoria e innovazione”, organizzato dal Comune di Sagrado con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia e in collaborazione con la Pro Loco Fogliano Redipuglia e PromoTurismo Fvg.

Per informazioni contattare la Pro Loco Fogliano Redipuglia allo 0481489139, 3461761913 oppure scrivendo a info@prolocofoglianoredipuglia.it.

Nella stessa giornata altre due altri appuntamenti arricchiranno l’offerta dedicata a locali e turisti. Alle 10.30, a Poggio Terza Armata, si terrà la celebrazione organizzata a cura dell’Associazione Nazionale del Fante, sezione “R. Paladino” di Sagrado, con il patrocinio del Comune di Sagrado, dedicata al “106° anniversario dell’attacco con i gas sul Monte San Michele” mentre alle 20 a San Martino del Carso, nella sede del Circolo Ricreativo Visintin, il Gruppo Speleolo­gico Carsico, con il patrocinio del Comune di Sagrado, ha organizzato un incontro dedicato al tema della profuganza, in particolare ai profughi di San Martino del Carso, Sagrado, Peteano e Sdraussina, che dovettero lasciare le loro case a causa del conflitto mondiale.

Condividi questo articolo!