Quando anche l’agricoltura non rispetta i diritti umani

11 Settembre 2018

UDINE. Aiab-Aprobio Fvg organizza per giovedì 13 settembre a Udine l’incontro “Agricoltura e rispetto dei diritti umani: che cosa possiamo fare”. “Anche a seguito dei recenti, tragici fatti di cronaca, che hanno riportato alla luce la piaga del caporalato nell’agricoltura italiana, abbiamo voluto realizzare un momento di riflessione e confronto sul problema e su come combatterlo con le nostre scelte quotidiane”, dichiara Cristina Micheloni, Presidente di Aiab-Aprobio Fvg. Nell’ambito della serata avrà luogo la proiezione, per la prima volta in regione, del docu-musical “The Harvest: quando la semina non porta raccolto”.

Migliaia di lavoratori stranieri sostengono oggi la più famosa eccellenza italiana: la produzione agroalimentare. Il docu-musical The Harvest racconta la loro condizione di quotidiano sfruttamento. L’opera del regista Andrea Paco Mariani racconta lo sfruttamento nelle campagne dell’Agro Pontino degli indiani originari del Punjab e di religione Sikh. Un docu-musical che, per la prima volta, unisce il linguaggio del documentario alle coreografie delle danze punjabi, raccontando l’umiliazione dei lavoratori sfruttati dai datori di lavoro e dai caporali. Due storie che si intrecciano nel corso di una giornata, dalle prime ore di luce in cui inizia il lavoro in campagna alla preghiera serale presso il tempio della comunità.

L’evento avrà luogo giovedì 13 settembre a Udine alle 20:45 nella sala al piano terra del Circolo Nuovi Orizzonti, in via Brescia 3. L’incontro è organizzato in collaborazione con ARCI Udine Pordenone e con l’Associazione “Alimentare, Watson!”.

Info sull’evento: aiab-aprobio.fvg.it e facebook.com/aiabaprobiofvg

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!