Quando a Udine c’erano solo biciclette: al Caffè del Venerdì

13 Giugno 2018

Roberto Meroi

UDINE. Continuano gli appuntamenti a Udine de “Il caffè del Venerdì”. Sarà davvero una serata speciale quella che il 15 giugno inaugurerà il weekend ciclistico-storico (15-16-17 giugno), che avrà Udine come città protagonista e ospitante con le sue vie e le sue piazze del centro storico, alla presenza di numerose autorità politiche e sponsor che hanno sostenuto e permesso la realizzazione dell’evento. Il week-end si aprirà con lo spettacolo teatrale e culturale “Il Caffè del Venerdì”, giunto ormai alla 19^ puntata, dal titolo “La Udine di una volta e il ciclismo storico”che si terrà venerdì 15 alle 20.45 sotto il tendone in Piazza del Duomo a Udine.

L’evento farà da cornice introduttiva a due importanti manifestazioni, la K2 Tweed Ride di Udine in stile “vintage” che si terrà sabato 16 (ciclo-storica-amatoriale per le vie del centro di Udine, proposta dal Gruppo sportivo GSK2 di Udine – www.gsk2.it ) e poi l’evento culmine, la tappa del Giro ciclistico d’Italia con bici d’epoca di domenica 17 che vedrà la partecipazione di centinaia di ciclisti amatoriali provenienti da tutta Italia, dall’Austria e dalla Slovenia.

Venerdì sera, Il Caffè del Venerdì condotto dai tre garçons (Kraus Il Filosofo ristretto, Boris il Managèr Corretto, Marc il Lungo Letterato), farà percorrere a ritroso, a bordo di una “macchina del tempo speciale”, le storie della nostra città millenaria e del ciclismo d’altri tempi, due realtà in questa occasione unite dal filo comune della manifestazione sportiva. Verranno proposti foto e filmati storici della Udine senza automobili e traffico, con le biciclette protagoniste e il tram come unico mezzo di trasporto pubblico. In questo “viaggio nel tempo” il Caffè del Venerdì ospiterà due “guide di eccezione”: lo scrittore Roberto Meroi, autore del recente libro “La Udine del cuore”, che svelerà alcuni dettagli e aneddoti sulla città a molti sicuramente sconosciuti e, per il tema ciclistico, Virginio Pizzali, il grande campione friulano degli anni 50/60, vittorioso alle Olimpiadi di Melbourne nel 1956 e campione mondiale stayer a Lipsia nel 1957.

Pizzali a Lipsia

Si potranno inoltre ammirare alcune tra le più rare e preziose biciclette dei campioni del ciclismo passato esposte nel Ciclismuseo di Mortegliano, di proprietà del collezionista e ciclista friulano Renato Bulfon. Nel corso della serata, conformemente allo spirito eclettico del Caffè, le varie scene verranno inframezzate da alcuni simpatici articoli sui “velocipedisti imprudenti”, pubblicati sulla stampa di fine ‘800 e letti dall’attore Francesco Cevaro; verranno inoltre proposte “live” alcune canzoni famose sul mondo del ciclismo interpretate dal cantautore Marco Andreoni.

Continua sempre il Progetto no-profit “I chicchi della Solidarietà”, ossia l’attenzione del Caffè ai temi etici della sostegno al no-profit, che in questa occasione finanzierà la Onlus Pane Condiviso presente con la sua presidente, Ivana Mary Agosto, che dal 1983 offre aiuto economico all’infanzia nei paesi in via di sviluppo, in particolare Haiti e Perù. Alla sig.ra Agosto, poi, verrà consegnata una scultura dell’artista friulano delle Valli Walter Podrecca.

Tutte le iniziative de “Il Caffè del Venerdì” possono essere seguite nel Sito Internet www.ilcaffedelvenerdi.it, sul canale You tube “Il Caffè del Venerdì” e su Facebook alla Pagina “Il Caffè del Venerdì’ https://www.facebook.com/caffedelvenerdi/

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!