Pss Pss apre una nuova pagina di Arlecchino Errante

9 Settembre 2019

PORDENONE. “Genio e Regolatezza” è il tema della XXIII edizione de L’Arlecchino Errante, il festival che dedica la Commedia dell’Arte al Teatro Contemporaneo. Fino al 28 settembre in programma 36 spettacoli per tutte le età a Pordenone e non solo, visto che sono previste tappe in varie località del Friuli Venezia Giulia, con una formula che proporrà molti spettacoli di respiro internazionale.

La seconda settimana del festival a Pordenone inizia con gli attori svizzeri della Compagnia Baccalà – Senza tempo. Lunedìì 9 settembre, nella sezione del festival denominata Club Errante, incontreranno alle 18.30 nel ristorante Al Gallo di Pordenone il pubblico per un aperitivo con i vini della Cantina Borgo delle oche di Valvasone. Martedì 10 settembre all’Auditorium Concordia di Pordenone alle 21 presenteranno il loro spettacolo Pss Pss, di e con Camilla Pessi e Simone Fassari per la regia di Louis Spagna. Sponsor speciale della serata Eurapo.

Trama
“Un’ora di felicità. Da non perdere!”… “Poesia alla stato minimale e puro, con un livello emotivo di coinvolgimento spaventoso, diretto, totale”… “Una performance stralunata, esilarante, virtuosistica, dal sapore antico e dolce delle fiabe. Standing ovation finale”… Così la critica, per uno spettacolo vincitore di 15 premi internazionali, unico, incantevole, virtuoso e molto molto divertente. Pss Pss mette in scena due clown contemporanei; personaggi senza parole, ci trasportano in una perfomance fuori dal tempo, con tutta la gravità, l’innocenza e la crudeltà infantile dell’essere vivi. Pss Pss è stato eseguito più di 700 volte, in oltre 50 paesi, e in tutti i 5 continenti; con enormi consensi.

Compagnia
La Compagnia Baccalà nasce dall’incontro – fortunatissimo dal punto di vista dell’alchimia e della complicità artistica e umana – tra Camilla Pessi e Simone Fassari, entrambi ex-allievi della scuola Teatro Dimitri in Svizzera. Dopo essersi re-incontrati, “corsi via dal circo in cui lavoravano” (come dicono loro), hanno creato Pss Pss, che ha avuto e ha un successo strepitoso.

Visto il successo della prima nazionale della scorsa settimana, mercoledì 11 settembre verrà replicato lo spettacolo “Jonglerie Champêtre” (Giocoleria campestre) del grande giocoliere francese Vincent de Lavenère alle 21 a Pordenone nell’ex convento di San Francesco.

Senza supporti elettronici né digitali, il pubblico vedrà una musica che si crea davanti ai suoi occhi attraverso la gestualità della giocoleria. Danzando sul filo di una voce accompagnata da una citara medioevale, da oggetti improbabili e da una moltitudine di sfere sonore, Vincent de Lavenère, con un virtuosismo sconcertante, spingerà tutti nel suo universo originale, con ritmi accattivanti, poetici e fantasiosi. L’artista proporrà un concetto innovativo di giocoleria, dove un fuoco d’artificio di voci, canti di uccelli, e suoni di natura danno vita a una danza aerea abilmente orchestrata: una ballata poetica pura, per incantare i nostri sensi e i nostri sogni.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!