Progetto ecologico: premio a due studenti del Malignani

30 Maggio 2021

Elia Piccoli e Francesco Tonelli presentano il progetto

UDINE. Leaflife si aggiudica il secondo posto al concorso internazionale per le idee imprenditoriali giovanili organizzato dalla Slovenia, attuale Presidente di turno della strategia macroregionale dell’Ue per la Regione Adriatico-Ionica Eusair. Già vincitori del concorso “Impresa in azione” del 2020 con la loro classe, Elia Piccoli e Francesco Tonelli hanno conquistato il prestigioso riconoscimento internazionale e hanno ottenuto il pass per partecipare a Podim Conference, uno dei più importanti eventi europei per startup. Il team del Malignani di Udine ha convinto la giuria con “Ninfa”, un dispositivo che avvisa l’utente quando è necessario annaffiare una pianta in vaso, per permetterle di crescere in perfette condizioni, evitando inutili sprechi di risorse idriche.

Popri International è un concorso ideato nel 2021 che seleziona e premia le migliore idee imprenditoriali tra giovani studenti delle scuole superiori e dell’Università provenienti da 9 Paesi della macro regione adriatico-ionica e Friuli Innovazione – incubatore certificato che da oltre 15 anni supporta potenziali imprenditori e startup innovative – è il coordinatore dell’iniziativa per il Friuli Venezia Giulia.

“Nel corso degli anni, abbiamo realizzato programmi specifici di imprenditorialità per i giovani e siamo rimasti affascinati dalla scoperta di quanta motivazione, volontà e passione mettono nello sviluppo delle proprie idee di business – commenta Elisa Micelli, responsabile dell’Incubatore di Friuli Innovazione –. Oggi è quanto mai importante stimolare lo spirito imprenditoriale, promuovere le competenze imprenditoriali e stimolare la cultura dell’innovazione e, da questo punto di vista, Popri è un’iniziativa molto interessante poiché offre ai giovani la possibilità di crescere, di far conoscere le proprie idee di business e di interagire con altri ragazzi provenienti da paesi diversi”.

Un’opportunità che gli studenti hanno potuto cogliere grazie alla consolidata rete collaborativa tra la Regione Fvg, Friuli Innovazione, la Camera di Commercio, le Università e gli Istituti Superiori che, operando in modo sinergico anche in questa iniziativa, hanno fatto emergere le idee più promettenti nel panorama regionale. Al concorso, infatti, la Regione è stata rappresentata da due talentuosi team: oltre a Leaflife ha partecipato per la categoria degli studenti universitari il team Sea Side dell’Università di Trieste, che ha proposto un network per la salvaguardia del mare dall’inquinamento.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!