Progetto di Granfiume per “far girare la cultura”

30 Marzo 2019

FIUME VENETO. L’iniziativa Fiume Viva apre le porte domenica 31 marzo al Granfiume di Fiume Veneto con l’obiettivo di “far girare la cultura” tramite incontri culturali, laboratori ludico-creativi e di avvicinamento alla lettura per bambini e ragazzi, mostre d’arte, eventi musicali, eventi sportivi e tanto altro. Protagoniste le realtà associative e imprenditoriali del territorio, che avranno l’occasione di esprimere e promuovere i propri talenti. Il progetto vede al centro un’area libro con un servizio gratuito di prestito/scambio e donazione, grazie al presidio, attivo dalle 16 alle 20 ogni sabato e domenica, a partire dal 31 marzo – di una risorsa dedicata.

Domenica 31 marzo inaugurazione dell’iniziativa nell’Area Show alle 16,30, con un vernissage ricco di sorprese dal titolo Fiume Viva… Opening! Samuele Editore porterà la poesia con un reading, Compagnia di Arti e Mestieri il teatro, Mare Uno il Fitness Show, Sunny Gym il ballo e il fitness, La Bottega dei Sogni lo spettacolo di magia, Arun Life la dimostrazione di yoga. Nell’Area Libro, dalle 16,30, saranno in presidio informativo l’Associazione Fiap Aruotalibera Pordenone e l’Associazione culturale Deva Dimensioni e Visioni Artistiche che curerà il laboratorio di trucco cinematografico. Per prendere parte al progetto le realtà associative ed imprenditoriali del territorio possono scrivere a segreteria@sangit.it

Sempre domenica sarà possibile provare il brivido di una Escape room e divertirsi a risolvere enigmi, giocando in una fabbrica di giocattoli. Ed è al via dal 2 al 7 aprile anche il contest Matite Vincenti. Tantissimi disegni di bimbi dedicati al tema “il mondo che vorrei” coloreranno il Centro Commerciale Granfiume. Venerdì 5 e sabato 6 aprile si potranno votare i disegni più belli e la scuola primaria preferita del territorio fra quelle che aderiscono all’iniziativa. Domenica 7 aprile si svolgeranno le premiazioni. L’alunno vincitore riceverà un buono acquisto in materiale didattico del valore di 300 euro, la scuola migliore vincerà una “aula informatica”. Nell’ultimo giorno di esposizione si potranno inoltre acquistare i disegni facendo una donazione e i soldi così raccolti verranno consegnati alle scuole.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!