Prima le donne è un viaggio nell’universo femminile

23 Agosto 2020

Enrico Galiano

PORDENONE. Ultimo appuntamento con la rassegna teatrale dedicata alla lingua e al dialetto, “Teatro d’Agosto al Castello”, organizzata da Fita Pordenone assieme a Fita Uilt, Gruppo Teatro Pordenone Luciano Rocco, grazie al sostegno di Regione Fvg Solidale e Comune di Pordenone. Martedì 25 agosto, alle 21, nel teatro al Castello di Torre, la compagnia Proscenium Teatro di Azzano Decimo porterà in scena “Prima le donne”, di e con Enrico Galiano e Pablo Perissinotto (regia Ascanio Caruso).

“Prima le donne” vanta l’esibizione attoriale del professore e famoso scrittore Enrico Galiano e l’esibizione musicale e canora del noto cantautore Pablo Perissinotto, con la partecipazione dell’attrice Barbara Muzzin Stifanich e del tastierista Valentino Favotto. Idea, testi e canzoni degli stessi artisti Galiano e Perissinotto. Lo spettacolo è prodotto da Proscenium Teatro e porta la firma registica di Ascanio Caruso. Lo spettacolo parla delle donne e dell’universo femminile, raccontato dagli artisti in modo simpatico, divertente e soprattutto originale; si presta come spettacolo di intrattenimento, così come momento di sensibilizzazione al tema della donna e delle pari opportunità.

Pablo Perissinotto

«Ma chi sono queste strane “creature” chiamate donne – spiega Ascanio Caruso, presidente dei Proscenium Teatro –? Un cantautore e uno scrittore amatissimi insieme su un palco per provare a raccontare, dal punto di vista degli uomini, questo pianeta lontano anni luce e allo stesso tempo a un passo, che sono le Donne. Pablo Perissinotto ed Enrico Galiano, attraverso canzoni che parlano d’amore, storie di grandi donne, versi dei grandi poeti, risate, racconti di vita quotidiana e musiche che tolgono il fiato, provano a portarci in un viaggio dentro il mondo strano e affascinante, incomprensibile ed emozionante, chiamato Donna». Con le canzoni di Pablo Perissinotto e dei grandi autori della musica italiana, i testi di Enrico Galiano e le sue “cover” delle poesie di Shakespeare, Guinizzelli, Dante e molti altri, ci accompagneranno in una serata speciale in cui due uomini provano a dire, “a bassa voce”, quanta fortuna ci vuole a cascare nell’universo Donna.

Condividi questo articolo!