Presentazione-spettacolo dello sportello per l’affido

26 Gennaio 2020

TARCENTO. E’ stato battezzato “Mi affido”: è uno sportello dedicato all’affidamento familiare, innovativo servizio – varato dal Servizio Sociale dei Comuni del Torre, in collaborazione con il Distretto sanitario di Tarcento – che verrà presentato al pubblico martedì 28 gennaio, alle 20.30, nell’auditorium della scuola secondaria di primo grado di Tarcento, in via Angeli. La circostanza sarà strutturata come una conferenza-spettacolo, nel corso della quale gli operatori del servizio sociale dei Comuni del Torre, l’azienda sanitaria, l’associazione La Viarte e la cooperativa Athèna Città della Psicologia presenteranno appunto il progetto di affido partecipato e le caratteristiche dello sportello.

Pelle su pelle (Foto Marco Iacobelli)

A stimolare e guidare la riflessione saranno anche gli spunti che emergeranno dallo spettacolo teatrale “Pelle su pelle”, scritto e diretto da Federica Sansevero, presidente Teatro del Silenzio di Udine, che ha voluto dedicare una performance alla delicata tematica: una selezione di scene della rappresentazione, già proposta in altre sedi, accompagneranno la presentazione. L’ultima replica di “Pelle su pelle”, in chiusura dell’omonimo progetto, è poi in calendario per sabato 1° febbraio, alle 20.30, al teatro Garzoni di Tricesimo. La proposta scenica consiste in un teatro di maschera con musica dal vivo, che si pone l’obiettivo di informare il pubblico su che cosa sia un affido partecipato e che cerca, soprattutto, di demolire i tanti stereotipi sull’argomento, spiegando in cosa consista “Il dialogo aperto”. Viene inoltre affrontato in modo profondo il tema della maternità, a partire da testi di Massimo Recalcati. In scena Federica Sansevero, Ivan Buttazzoni, Abidin Lanza e i musicisti Raffaello Indri (che firma le musiche) e Flavia Quass.

Partner del progetto sono il Comune di Tarcento, il distretto sanitario dei Comuni del Torre, La Viarte, La cooperativa AThèna Città Della Psicologia, l’Isis Caterina Percoto, il Comune di Pasian di Prato, i mediatori culturali Acli e l’Accademia Musicale Città di Palmanova. Il Comune di Santa Maria La Longa, inoltre, ha messo a disposizione gli spazi per le prove.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!