Presentazione in anteprima della mostra di Hans Steiner

4 Settembre 2016

GORIZIA. A quarant’anni dall’ultimo evento espositivo a lui dedicato, i Musei provinciali di Gorizia ospitano dal prossimo 8 settembre la grande mostra “Hans Steiner_Rio\ Il segno ritrovato”, che sarà presentata in anteprima alla stampa martedì 6 settembre alle 11.30 a Palazzo Attems Petzenstein (piazza De Amicis). La recente messa a disposizione del lascito dell’artista da parte dei proprietari (famiglia Laura Muzzo), consentirà – fino al prossimo 13 novembre – la scoperta dell’artista Hans Steiner _ Rio, annoverato tra i massimi incisori del ‘900 a livello internazionale e tra i più grandi incisori brasiliani, Paese dove ha risieduto a lungo, tanto da acquisire il suffisso “Rio”.

L’evento è organizzato e promosso dall’Associazione Culturale Ethos – con la co-organizzazione di Eros Cosatto, che per primo ha segnalato ai curatori l’importante collezione – in collaborazione con i Musei Provinciali di Gorizia, che da inizio luglio sono passati sotto l’egida della Regione: si tratta del primo evento organizzato a Gorizia con il neo nato ERPAC, Ente Regionale per il PAtrimonio Culturale della Regione FVG.

Presenti all’incontro e vernice stampa l’Assessore provinciale Federico Portelli, il Presidente dell’Associazione Ethos Patrizia Barbieri, la Sovrintendente dei Musei Provinciali di Gorizia, Raffaella Sgubin e i membri italiani del Comitato Scientifico: il critico d’arte Giancarlo Pauletto, Alessandro Quinzi, Conservatore dei Musei provinciali, e l’artista Franco Dugo. Paulo Leonel Gomes Vergolino, maggior esperto brasiliano di Hans Steiner, giungerà invece per l’apertura ufficiale e incontrerà il pubblico domenica 11 settembre alle ore 18 per una lectio magistralis.

La mostra è realizzata con il contributo della Regione, la Provincia di Gorizia, la Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia e il Forum Austriaco di Cultura a Milano, con il sostegno di aziende private del territorio e il con il patrocinio dell’Ambasciata d’Austria a Roma, dell’Ambasciata del Brasile a Roma e del Comune di Gorizia.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!