Premio Marizza a un’ucraina e a un giapponese ex-aequo

18 Ottobre 2017

Polina Sasko

Junichi Ito

TRIESTE. Il pianista giapponese Junichi Ito e la pianista ucraina Polina Sasko, sono i vincitori ex aequo della XXI edizione del Premio Pianistico Internazionale “Stefano Marizza”, organizzato dall’Università Popolare di Trieste, dal Conservatorio di Musica “Giuseppe Tartini” e dalla Famiglia Marizza, in collaborazione con il Gruppo Intesa Sanpaolo. La Commissione, formata dai pianisti Massimo Gon (Presidente), Lorenzo Baldini, Irene Gratton, Giuliana Gulli e Maria Letizia Michielon, li hanno premiati con le seguenti motivazioni: Junichi Ito “per la raffinata eleganza e la sensibilità poetica delle sue interpretazioni”; Polina Sasko “per l’originalità della sua scelta di repertorio e per la tensione strutturale trasmessa dalla sua esecuzione”.

Il secondo premio e.a., è andato all’ucraina Olena Miso “per la vibrante e appassionata interpretazione dimostrata soprattutto nel repertorio russo” e all’albanese Kostandin Tashko “per la plasticità immaginativa del suo virtuosismo pianistico”. Il terzo premio, è stato assegnato alla pianista serba Ivana Damjanov “come più giovane concorrente e per la spiccata personalità musicale”. Il concerto dei vincitori, si terrà questa sera (mercoledì 18 ottobre), alle ore 20.30, nell’Aula Magna del Conservatorio “Tartini”. L’ingresso è libero, previa prenotazione al n. 040 6724911.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!