Premiazioni a Malnisio

26 Ottobre 2016
Nella foto di Mirco Claut: Adriana Schepis premiata da Francesca Pessotto e Marco Marcuz

Nella foto di Mirco Claut: Adriana Schepis premiata da Francesca Pessotto e Marco Marcuz

MONTEREALE. Nella gremita Sala Rossa della Centrale-Museo di Malnisio la Giuria del Premio letterario “Per le antiche vie” ha proclamato vincitrice Adriana Schepis di Trieste con “Il giorno che a Trieste si esaurì la bora”, racconto che si cala con leggera efficacia e abilità nell’anima sincera di Trieste e la narra grazie a uno stile ironico, grottesco per certi aspetti, in armonia con i ritmi e le consuetudini della città. Al secondo posto Barbara Pascoli di Romans d’Isonzo con “Gina”, racconto nel quale si dischiude una vita intera e, con essa, la storia di almeno due generazioni in un territorio in evoluzione, che le racchiude tutte. Al terzo posto la giovanissima Emanuela Diomaiuto di Trentola Ducenta (Ce) con “La foresta della Musica”, un racconto architettato con originalità e felice stile narrativo attorno alla figura della bambina Jalka, che vive nell’incanto delle montagne friulane.

Le letture di Fabiano Fantini e gli intermezzi alla fisarmonica di Gianni Fassetta hanno raccolto entusiastici e prolungati applausi da parte del folto pubblico presente. Ospite d’onore la scrittrice e giornalista triestina Mary Barbara Tolusso che ha fornito preziosi consigli a quanti intendono intraprendere il cammino nel mondo della scrittura. Alla fine delle premiazioni è stata presentata l’antologia dei 12 racconti finalisti, che entro breve sarà disponibile in varie librerie regionali. Nella sezione GIOVANI la Giuria ha premiato Giulia Esposito di Orsago con “…forse a Trieste non c’è neanche il mare”, un testo che dà sfogo con originalità al disagio esistenziale delle giovani generazioni nei confronti del proprio futuro.

Nella foto di Mirco Claut, Riccardo De Filippo

Nella foto di Mirco Claut, Riccardo De Filippo

Il giorno successivo, nella Sala Roveredo di Palazzo Toffoli a Montereale Valcellina, sono stati premiati i vincitori del Concorso di pittura “I racconti illustrati”. La Giuria ha indicato vincitore Riccardo De Filippo di Pordenone, autore del quadro ispirato al racconto “Il giorno che a Trieste si esaurì la Bora” di Adriana Schepis di Trieste. La Giuria ha inoltre segnalato: Marinella Falcomer di Gruaro (Ve) con l’opera ispirata al racconto “La fabbrica” di Adriana Marcorin di Maniago; Teresa Puiatti di Montereale Valcellina con l’opera ispirata al racconto “Gina” di Barbara Pascoli di Romans d’Isonzo.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!