I Premi Nonino Anno 42

10 Gennaio 2017

PERCOTO. La Giuria del Premio Nonino, presieduta da V.S. Naipaul, premio Nobel per la Letteratura 2001, e composta da Adonis, John Banville, Ulderico Bernardi, Peter Brook, Luca Cendali, Antonio R. Damasio, Fabiola Gianotti, Emmanuel Le Roy Ladurie, James Lovelock, Claudio Magris, Norman Manea, Edgar Morin ed Ermanno Olmi ha assegnato i Premi Nonino Quarantaduesimo Anno. PREMIO NONINO RISIT D’AUR BARBATELLA D’ORO 2017 a ISABELLA DALLA RAGIONE; PREMIO INTERNAZIONALE NONINO 2017 a PIERRE MICHON; PREMIO NONINO 2017 a CYPRIAN BROODBANK: PREMIO NONINO 2017 A ‘UN MAESTRO DEL NOSTRO TEMPO’ a JOHN GRAY.

La consegna dei premi avverrà nelle Distillerie Nonino a Ronchi di Percoto, sabato 28 Gennaio, alle 11 con il seguente programma: Aperitivo Nonino di benvenuto, Apertura delle celebrazioni per i 120 anni delle Distillerie Nonino (la Famiglia Nonino distilla per gli ospiti Grappa Nonino Monovitigno Picolit da vinacce di uve passite Cru Vigna Nonino Buttrio); Cerimonia assegnazione dei Premi Nonino Quarantaduesimo Anno; Pranzo; Brindisi con Grappa Nonino Riserva AnticaCuvée Cask Strength 5 Years in barriques e piccole botti; Ballo in distilleria.

MOTIVAZIONI
Isabella Dalla Ragione – Archeologa arborea, come ama definirsi, tra archivi, cronache e tradizioni, fa suoi saperi tradizionali legati al territorio. Scendendo in campo con piantumazioni e innesti, da anni, con dedizione, preserva colori, profumi e sapori antichi salvandoli dal loro oblio, lo stesso amore che da oltre quarant’anni il Premio dedica alla civiltà contadina e ai suoi saperi. Che il premio sia di stimolo e di supporto a coloro che oggi si prodigano per salvare le Antiche Mele del Friuli, un tesoro da preservare per le future generazioni.

Pierre Michon – Considerato un autore di culto, il suo scrivere è come il marmo che avvolge i “prigioni di Michelangelo”, al mondo un abbozzo misterioso, a chi sa leggere un capolavoro. In Vite minuscole (edito da Adelphi) racconti si trasformano in affreschi dove esistenze apparentemente minuscole diventano straordinarie, paradigmi del nostro esistere, lacci a un mondo ancestrale che è l’anima profonda della nostra cultura.

Cyprian Broodbank – La sua opera, ormai considerata come “un capolavoro della ricerca archeologica storica e geografica sulla storia del Mediterraneo”, con una scrittura accattivante propone in oltre seicento pagine preistoria ed evoluzione del Mare Nostrum, dalla nascita dell’agricoltura allo sviluppo della navigazione e della metallurgia, dal sorgere dei miti arcaici alle suggestioni profonde dell’arte e del pensiero, aprendoci squarci di modernità nelle remote relazioni tra i popoli mediterranei, un universo che ci aiuta a indagare il mondo globalizzato.

John Gray – Il filosofo ha ricoperto cattedre prestigiose alla Oxford University e alla London School of Economics. Nell’ultimo decennio, tuttavia, è diventato anche una delle voci più autorevoli del pensiero contemporaneo. In una serie di testi straordinari, molto letti e controversi – che comprendono The Silence of Animals: On Progress and Other Modern Myths; Cani di Paglia: Pensieri sull’uomo e altri animali (Ponte alle Grazie), Alba bugiarda: il mito del capitalismo globale e il suo fallimento (Ponte alle Grazie) e Al Qaeda e il significato della modernità (Fazi editore) – Gray ha contestato presupposizioni a lungo consolidate nel pensiero sociale e nella storia politica. Nel fare ciò, ha anche predetto eventi politici e sociali recenti quali la crisi economica del 2007 e anche l’attuale avvento di governi populisti.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!