Pordenonelegge: perso un incontro? Ora c’è la webradio

21 Ottobre 2019

Non c’eravate? C’è l’app…

PORDENONE. Arriva la webradio di pordenonelegge! Ad animarla, ogni giorno, saranno le voci dei grandi protagonisti della 20 ^ edizione della Festa del libro con gli Autori. Avete perso gli incontri con Javier Cercas o David Grossman? Volete risentire le presentazioni di Carlo Ginzburg, Manuel Vilas, Luciano Canfora o Corrado Augias? Oppure i grandi dialoghi di pordenonelegge, come l’incontro nel segno del giallo fra Gianrico Carofiglio e Massimo De Cataldo, o ancora l’inimitabile rave letterario Carnediromanzo firmato dalle voci di Massimo Cirri e Natalino Balasso?

Niente di più facile: sono ben tre, infatti, le possibilità: scaricare gratuitamente la app Wideline individuando il canale pordenonelegge (quello con l’immagine inconfondibile del camaleonte), collegarsi al sito www.wideline.it e poi cliccare il canale pordenonelegge (sempre contrassegnato dall’immagine del camaleonte) oppure accedere dal sito www.pordenonelegge.it dove ogni settimana verrà anche pubblicato il palinsesto. Tantissimi gli incontri e le voci disponibili, registrate nella maggior parte delle sedi del festival: l’offerta è decisamente ampia: centinaia di proposte che spaziano dai più piccoli, con gli eventi di Rai Radio Kid affidati ad Armando Traverso, ai grandi romanzieri italiani e stranieri, e dai filosofi agli economisti.

«Abbiamo voluto estendere la “vita” del Festival, e permettere a tutti di ritrovare e approfondire i contenuti di un’edizione ricca e generosa di proposte per un pubblico decisamente eterogeneo – spiega il presidente della Fondazione Pordenonelegge, Giovanni Pavan -. La Fondazione sostiene da sempre il valore aggiunto dei libri e quindi delle parole dei loro autori: la radio è un mezzo che può accompagnare il nostro quotidiano e offrire contenuti ad ampio raggio, senza risultare invasiva e totalizzante, la web radio di pordenonelegge potrà contribuire ad arricchire di spunti e riflessioni le nostre giornate».

Info e dettagli: www.pordenonelegge.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!