Pordenonelegge apre con un ‘viaggio nel tempo’ in 3 città

14 Settembre 2021

Eva Cantarella

PORDENONE. Pordenonelegge 2021 riparte da Omero, Virgilio e Circe, “dal mare, dal tempo”: dagli antichi che, parlandoci attraverso i libri, generano la sensazione di sentire davvero la loro voce e percepire la loro umanità. La 22^ edizione della Festa del Libro con gli Autori si apre domani mercoledì 15 settembre focalizzando su cinque figure dell’antichità classica e mitologica: Omero, Virgilio, Circe, Penelope, Arianna.

Appuntamento a pordenonelegge per un’edizione straordinaria del programma Rai Radio3 “Tutta l’umanità ne parla” con la partecipazione degli autori Edoardo Camurri e Pietro Del Soldà: saranno tre le sedi inaugurali di pordenonelegge 2021 – per la prima volta anche due città di mare, Trieste e Lignano – con un filo rosso che, dalle 18.30 dopo i saluti istituzionali al Teatro Verdi di Pordenone, correrà nel tempo e nello spazio attraverso cinque “interviste impossibili”, cinque conversazioni fra passato e presente, con uno sguardo al futuro che stiamo costruendo.

Iaia Forte

Così, se a Pordenone saranno Edoardo Camurri e Pietro Del Soldà ad avviare il dialogo con Omero, Virgilio e Circe, che risponderanno con le voci di Giulio Guidorizzi, Nicola Gardini ed Eva Cantarella (in diretta streaming su pnlegge Tv). Alla stessa ora nella Terrazza a Mare di Lignano Sabbiadoro si potrà ‘incontrare’ Arianna, che avrà la voce e il volto di Iaia Forte. Ascoltare la sua storia e l’intervista curata da Alberto Garlini sulle note del sax di Angelo Di Giorgio (in differita su pnlegge Tv lunedì 20 settembre alle 20).

Contemporaneamente, a Trieste, nel salone di Eataly affacciato sul golfo del Nord Adriatico, l’attrice Teresa Saponangelo – reduce, come Iaia Forte, dalla Mostra del Cinema di Venezia – sarà invece Penelope e racconterà della sua vicenda, prima dell’intervista curata da Valentina Gasparet e accompagnata dal sax di Gabriele Barbetti (in differita su pnlegge Tv alle 18). Le tre sedi saranno collegate in diretta.

Teresa Saponangelo

La 22^ edizione di pordenonelegge è in programma dal 15 al 19 settembre: promosso dalla Fondazione Pordenonelegge, il festival è curato da Gian Mario Villalta (direttore artistico), Alberto Garlini e Valentina Gasparet. Oltre 250 eventi e 500 protagonisti italiani e internazionali si avvicenderanno in 5 giorni e in 10 città – oltre a Pordenone, Trieste e Lignano anche Azzano Decimo, Casarsa, Cordenons, Maniago, Sacile, San Vito al Tagliamento e Spilimbergo – con 45 prime editoriali e oltre 70 video dirette e video differite per tutti, online in un clic sulla PNlegge Tv.

Si rinnova la preziosa collaborazione tra pordenonelegge e il Premio Campiello Letteratura: nella serata di apertura del festival, alle 21 nello Spazio Gabelli, protagonista sarà Paolo Malaguti, finalista dell’edizioneo 2021, con Daniela Brogi, componente della Giuria dei Letterati, ed Eugenio Calearo Ciman, componente del Comitato di Gestione del Premio Campiello. Presenta Gian Mario Villalta. A differenza di quanto precedentemente annunciato, la vincitrice Giulia Caminito non potrà partecipare all’evento.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!