Pordenone: “Quel ponte sia intitolato a Margherita Hack”

16 Luglio 2020

PORDENONE. Con una lettera consegnata oggi al Comune di Pordenone, i rappresentanti di diverse associazioni cittadine hanno chiesto all’Amministrazione della città di intitolare il nuovo ponte e il percorso ciclopedonale in costruzione tra via Interna e via Galilei alla professoressa Margherita Hack, illustre astrofisica e divulgatrice che ha operato per anni in Friuli Venezia Giulia, dirigendo l’osservatorio astronomico di Trieste.

Tra i primi firmatari dell’appello, a cui è ancora possibile aderire, Luana Casonatto in rappresentanza dell’associazione cicloambientalista Fiab Aruotalibera, Diego Martin per il gruppo locale Cicap, Loris Tissino come coordinatore del Circolo Uaar di Pordenone, Veronika Goi Direttrice tecnica della Scuola di scacchi “Vera Menchik”, Alain Modolo presidente del Pordenone Linux User Group e Taher Djafarizad presidente dell’Associazione NedaDay.

«Ponte fisico — si legge nella lettera — e anche simbolico: la zona di Torre, a cui già sono intitolate diverse vie a scienziati e inventori come Enrico Fermi, Galileo Ferraris, Galileo Galilei, Alessandro Volta, Antonio Pacinotti e Antonio Meucci viene collegata ora al centro di Pordenone (e in particolare alla zona delle scuole superiori cittadine) da un’infrastruttura elevata e pensata per un uso con la bicicletta, mezzo di trasporto che Margherita Hack privilegiava».

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!