Pordenone: le realtà culturali incontrano il neo assessore

7 Luglio 2016

PORDENONE. Incontrare, conoscere e confrontarsi con le associazioni culturali cittadine. Questo è il primo atto del neo assessore alla cultura Pietro Tropeano, che ha convocato i rappresentati dei sodalizi venerdì 8 luglio alle 19 nella Chiesa dell’ex Convento di San Francesco in piazza della Motta. “Sarà un momento di ascolto – afferma – durante il quale le associazioni potranno esporre proposte e idee. Successivamente valuterò come integrarle nella progettualità dell’assessorato. L’associazionismo è una delle colonne portanti della vita sociale e culturale della città ed è mia intenzione valorizzarlo nell’ambito di un lavoro di squadra. La serata sarà anche occasione per esporre il mio programma e gli obiettivi dell’assessorato”.

Tropeano e Weissberg

Tropeano e Weissberg

In questi giorni si è svolto anche il proficuo incontro con il nuovo direttore delle Giornate del Cinema Muto, il newyorkese Jay Weissberg, il presidente Livio Jacob e il suo staff, al quale l’assessore ha assicurato piena collaborazione, sia per quanto riguarda il contributo sia per quanto riguardo il supporto logistico e operativo, tra cui l’utilizzo di spazi comunali, come la saletta Degan, confermata come sede ideale per ufficio stampa, segreteria e accoglienza del festival. “Il festival del Cinema Muto – ha commentato l’assessore – che si svolgerà dall’1 all’8 ottobre, per la sua valenza internazionale dà grande lustro alla città. Il neo direttore inoltre, come critico cinematografico di Variety, è presente a tutti i più importanti festival internazionali, facendosi così ambasciatore del nome di Pordenone nel mondo”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!