Il Polifonico a Cordenons con una messa di Schubert

23 Settembre 2017

Due immagini della trasferta londinese

CORDENONS. Il repertorio del Coro Polifonico S. Antonio Abate si arricchisce di una nuova preziosa perla, ovvero la messa di Schubert D167 in Sol Maggiore per Coro, Soli e pianoforti, trascritta dai pianisti di eccellenza del panorama musicale europeo Ferdinando Mussutto e Matteo Andri, che verrà eseguita in prima assoluta dalla compagine corale, domenica 24 settembre alle 17 nel Duomo di Santa Maria Maggiore di Cordenons, nell’ambito del progetto Note d’Europa 3, grazie al sostegno di Regione, Comune di Cordenons, Friulovest banca, Usci Fvg e alcuni sponsor privati. A dirigere il concerto la maestra Monica Malachin, solisti Chiara Segato soprano, Gian Luca Zocatelli tenore, Gaetan Tagnè basso. Pianisti gli stessi Mussutto e Andri.

La messa in sol maggiore, inserita a pieno titolo fra i capolavori del grande compositore viennese e affidata solamente all’organico di archi e organo, fu composta da un Franz Schubert diciottenne, in soli 6 giorni, dal 2 al 7 marzo 1815. I diversi brani che la compongono si caratterizzano per intensità e bellezza spirituale. Citando il grande compositore Claudio Monteverdi, si potrebbe dire che qui “la musica è serva dell’orazione”, essa cioè si pone al servizio del testo sacro, affinché l’ascoltatore, attraverso questa veste musicale straordinaria, lo possa comprendere e vivere nel modo più profondo possibile. Completano il programma i Notturni di Saverio Mercadante (eseguiti dal coro e dai solisti​, cui​​ si aggiunge ​anche Chiara Coan) e brani da Bilder aus Osten di Schumann).

Il concerto fa seguito alla trasferta del coro in Inghilterra, ospite a Londra del The London Welsh Chorale: grazie alla presenza del consigliere regionale Daniele Gerolin e del presidente di Efasce Michele Bernardon, la tournée ha siglato un’intesa ufficiale tra la Regione e la Città di Londra. Tre sono stati i concerti realizzati: nella Welsh Church of Central London; il Requiem di Mozart, eseguito congiuntamente dai 2 cori alla St. John’s ​(​Waterloo​)​, con l’accompagnamento pianistico di Annabel Thwaite e Peter Foggit, e i solisti Natasha Page, Rachel Falaise, Rhodri Prys Jones, Nicholas Morton; concerto alla Union Chapel, durante il quale è intervenuto in veste di rappresentanza ufficiale Lord Martin Thomas of Gresford. A conclusione del concerto è stato organizzata una degustazione di prodotti tipici friulani, che è stata molto apprezzata. Il progetto di gemellaggio culturale con promozione del territorio è stato realizzato grazie al sostegno di Regione, Promoturismo fvg, Efasce.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!