Poesie e musica all’Accordion Fadiesis Festival da domani

21 Ottobre 2020

Aida Talliente

PORDENONE. E’ in arrivo un fine settimana particolarmente ricco con l’Accordion Fadiesis Festival, realizzato da Fadiesis col sostegno della Regione Fvg e Comune di Pordenone, accompagnato anche da una mostra della collezione di fisarmoniche di Adelio Corti, omaggio all’evoluzione dello strumento nel tempo e all’artigianalità, allestita nel Convento di San Francesco il 22 e il 23 ottobre.

Giovedì 22 ottobre con lo spettacolo (20.45) Animis Vivis protagonista sarà la poesia in lingua friulana, affidata alla recitazione di Aida Talliente, accompagnata dalla fisarmonica di Gianni Fassetta e dal violoncello di Riccardo Pes. A risuonare saranno i versi di Pierluigi Cappello, Federico Tavan, Leonardo Zanier, Rosanna Paroni Bertoja, Beno Fignon, Novella Cantarutti, Ida Vallerugo. Poeti e poetesse fortemente legati ai loro luoghi di appartenenza, a quelli di amicale accoglienza e di lunga frequentazione. Alle parole faranno da contrappunto le note del violoncello e della fisarmonica, in una dimensione musicale tra il classico e il minimalismo sperimentale. A disegnarsi sarà un territorio geografico e interiore, una terra, insieme aspra e gentile, con le sue valli, i suoi pendii e i suoi borghi raccolti, dalla Valcellina alla Carnia e alle Prealpi di Chiusaforte.

Remo Anzovino e Gianni Fassetta

Venerdì 23 alle 19 il Convento ospiterà il primo Meeting Fadiesis Accordion Festival, prezioso momento di crescita e confronto con gli allievi del Conservatorio di Udine (docente Adolfo Del Cont), del Conservatorio di Trieste (docente Corrado Rojac), della Scuola di musica di Tolmino Glasbena Šola Tolmin (docente Alexander Ipavec) e dell’Accademia Fisarmonicistica di Pordenone Fancelli (docente Gianni Fassetta). I concerti saranno a ingresso libero previa prenotazione allo 0434 43693.

Riccardo Pes (Foto Alice BL Durigatto)

E’ invece a pagamento con prevendita su vivaticket il concerto dell’ospite d’onore del Festival 2020, Remo Anzovino, che assieme a Gianni Fassetta domenica 25 ottobre alle 18 all’Aldo Moro di Cordenons, darà vita all’Arte dell’Incontro: una straordinaria reunion di due amici musicisti; due artisti pordenonesi che si sono affermati sui palcoscenici di tutto il mondo e hanno condiviso un periodo importante delle loro carriere. La fisarmonica di Fassetta dialogherà col pianoforte di Anzovino, autore del repertorio proposto, in un viaggio ammaliante che spalanca le porte dell’immaginazione e trasforma le note in paesaggi dell’anima. L’arte dell’incontro celebra il piacere di ritrovarsi di due artisti che si distinguono l’uno per rara versatilità espressiva, l’altro per originale talento compositivo, entrambi per l’attitudine alla contaminazione e alla sperimentazione con altri mondi artistici, che li ha portati a cimentarsi con il cinema, l’arte figurativa, la letteratura: ora accompagnando con il mantice i versi di scrittori e poeti, ora dando voce ai capolavori del cinema muto o ai colori della grande pittura, con innovative composizioni musicali e inconfondibili crescendo pianistici.

Condividi questo articolo!