Poesia, musica e laboratori con Percorsi Di-Versi

4 Luglio 2020

GORIZIA. Al via il nuovo appuntamento estivo con l’arte, la creatività e l’espressività nel Parco Basaglia a Gorizia. Percorsi Di-Versi, la manifestazione annuale gratuita e aperta a tutti organizzata dall’Associazione A.M.A. Linea di Sconfine OdV, riparte con gli incontri di lunedì alle 18 nel Parco di via Vittorio Veneto 174, tra il Csm e la Chiesetta Sante Stigmate, proseguendo poi per tutto il mese di luglio. La rassegna, che per il 14° anno arricchisce la proposta culturale dell’estate goriziana, propone ogni lunedì del mese un programma di poesia e musica con artisti di rilievo locale e nazionale e, ogni martedì, ospita un laboratorio espressivo a partecipazione libera e aperta a tutti, condotto da Arianna Sirotich, Maja Devetak e Matteo Regazzetti.

Il primo appuntamento è lunedì alle 18 con la poesia di Cristina Micelli e Michele Obit e la musica di Sandro Bucciol con Gino Pipia e, al termine dell’incontro, vi è sempre uno spazio aperto al pubblico, per l’eventuale lettura di poesie personali. Quest’iniziativa offre l’opportunità di scoprire e sperimentare varie modalità espressive, artistiche e creative, anche nella prospettiva di auspicabili percorsi verso la salute e bene-essere. Incontrare l’estro espressivo, proprio ed altrui, permette infatti di riprendere confidenza con un mondo emozionale talvolta anche doloroso che, se soffocato e rinchiuso, può condurre a una falsante ricerca di interventi chimici anestetici, narcotizzanti o stimolanti. Ecco che l’arte può diventare un potente antidoto contro il ‘tranello’ e poi la ‘trappola’ degli psicofarmaci. Percorsi Di-Versi rientra nella proposta culturale ed esperienziale di SconfinataMente, un progetto con a cuore la guarigione dallo psicofarmaco-dipendenza di massa che culminerà a settembre al Teatro Verdi con il Convegno “Dallo psicofarmaco alla scienza dell’auto-cura psichica”.

La rassegna è patrocinata dal Comune di Gorizia, dall’Azienda Sanitaria Asugi, dal Dipartimento di Salute Mentale Asugi, dalla Società Italiana di Psico-Neuro-Endocrino-Immunologia e dall’Associazione Italiana di Psicologia Transpersonale. È inoltre realizzata con la collaborazione del Centro di Salute Mentale Alto Isontino e di diverse realtà associative e della cooperazione sociale ed è finanziata dalla Regione Fvg, con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Per informazioni contattare l’Associazione A.M.A. telefonicamente (333-4857158 / 339-2434242) o tramite email amalineadisconfine@gmail.com

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!