Plui lenghis, plui autonomie: tavola rotonda a Codroipo

20 Febbraio 2019

CODROIPO. Venerdì 22 febbraio, alle 20.30, nella sala convegni di BancaTer a Codroipo, in piazza Garibaldi 101, l’associazione culturale La Grame racconterà l’esperienza del Laboratori di autonomie, che ha dato vita, dal 2014 al 2016, a 5 cicli di conferenze dal titolo Lezions di autonomie, nate per ritrovare i riferimenti politici e culturali dell’autonomismo friulano e riattualizzarli in chiave propositiva. L’esperienza – ideata da La Grame e organizzata insieme a Glesie Furlane, La Patrie dal Friûl, Radio Onde Furlane, Istitût Ladin Furlan pre Checo Placerean, MuMucei dell’Università di Udine –, ha riscontrato notevole interesse: 75 relatori, più di 400 partecipanti, il patrocinio di 25 amministrazioni comunali delle ex-province di Gorizia, Pordenone e Udine lo hanno dimostrato.

Venerdì sarà l’occasione per ripercorrere, con il giornalista Walter Tomada, gli appuntamenti delle Lezions di autonomie con la presentazione di 3 pubblicazioni (edite da La Grame) che raccolgono gli atti delle conferenze. Seguirà la tavola rotonda “Plui lenghis, plui autonomie” sul ruolo strategico delle lingue delle tre minoranze riconosciute dalla Regione con il sindaco di Sappada Manuel Piller Hoffer, il consigliere regionale Igor Gabrovec e Diego Navarria, presidente dell’Assemblea della Comunità linguistica friulana e sindaco di Carlino.

Infine, nel corso della serata verrà dato un assaggio delle nuove Lezions di autonomie, realizzate in forma di brevi video per la regia di Massimo Garlatti-Costa: una veste moderna per rilanciare una nuova stagione di confronto, formazione e partecipazione su un tema fondamentale in una Regione speciale.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!