Più lingue, più vita: indagine linguistica sui giovani in Fvg

7 Aprile 2021

UDINE. Nonostante l’emergenza sanitaria e la chiusura delle scuole, nei primi mesi dell’anno scolastico 2020/21 circa 740 studenti friulani di prima superiore hanno aderito al progetto “La fotografia linguistica”, un’indagine realizzata dalla rete “La lavagne plurilengâl” che raccoglie Istituti di secondo grado e la “Società Filologica Friulana” . Alla “Fotografia” di quest’anno hanno partecipato 7 scuole (“Manzini” di San Daniele, “Marinelli” e “Bearzi” di Udine, “Paschini-Linussio” e “Solari” di Tolmezzo, “Linussio” di Codroipo, “Paolo Diacono” di Cividale e San Pietro al Natisone,) per un totale di 42 classi prime coinvolte.

Il questionario, arricchito rispetto a quello dello scorso anno con domande più articolate e una nuova piattaforma digitale, è stato realizzato grazie al sostegno dell’Arlef – Agjenzie Regjonâl pe lenghe furlane e con la collaborazione dei docenti dell’Università di Udine Fabiana Fusco (Docente di linguistica educativa) e Gabriele Zanello (Ricercatore in Didattica delle lingue moderne e Docente di Letteratura friulana). Ai docenti degli allievi che hanno partecipato all’indagine è stata fornita la possibilità di consultare i risultati dettagliati dei propri studenti, mettendoli a confronto con quelli delle classi del proprio istituto e delle altre scuole.

Il progetto ha la finalità di individuare quali lingue pratichino i giovani di prima superiore nei diversi contesti di vita (famiglia, amici, scuola, relazioni…), a quali età le abbiano acquisite e quali competenze ritengano di possedere nei diversi codici comunicativi. Dall’indagine è emersa la ricchezza linguistica dei giovani aderenti (oltre 20 le lingue parlate in famiglia) e in particolare la diffusione delle lingue locali, quali il friulano, il tedesco e lo sloveno, tutelate dalla Costituzione italiana.

I dati complessivi della “Fotografia linguistica” saranno presentati sabato 10 aprile dalle 17 alle 18 nel corso di un incontro a distanza dal titolo “Più lingue, più vita/Plui lenghis plui vite. Promuovere il plurilinguismo nella scuola secondaria di secondo grado”. Alla presentazione interverranno: Tiziano Furlano, del gruppo di coordinamento della rete “La Lavagne Plurilengâl”, Gabriele Zanello (Università di Udine), che offrirà una lettura dei dati raccolti, e Luca Melchior (Alpen-Adria-Universität Klagenfurt) con un contributo sul valore del plurilinguismo in Friuli. Chiuderà l’incontro Enrico Peterlunger, Direttore del Centro Interdipartimentale per lo Sviluppo della lingua e della cultura del Friuli (Cirf) Enrico Peterlunger. L’appuntamento, che sarà trasmesso su piattaforma Zoom, si inserisce nel programma di “Marilenghe & Mariscuele”, l’iniziativa formativa, giunta alla sua ottava edizione, promossa dalla Società Filologica Friulana. Il link per accedere all’incontro è il seguente

https://us02web.zoom.us/j/85732006152 (id Zoom: 857 3200 6152)

Chi volesse seguire l’intero percorso formativo (con attestato conclusivo) dovrà iscriversi sul sito www.scuelefurlane.it (iniziativa “Marilenghe & Mariscuele”). Per informazioni: info@scuelefurlane.it | Tel. 0432.501598 | info@lavplu.eu

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!