Il più grande spettacolo (di giocoleria) del mondo

12 Dicembre 2016

MONFALCONE. La stagione di prosa del Teatro Comunale prosegue, martedì 13 e mercoledì 14 dicembre alle 20.45, con Smashed, l’eccezionale spettacolo di Gandini Juggling (UK), la più grande compagnia di giocoleria al mondo, in esclusiva regionale a Monfalcone.

Sean Gandini è riconosciuto come uno dei jugglers più formidabili e intrepidi del mondo. Direttore artistico, insieme a Kati Yla-Hokkala, della compagnia Gandini Juggling, sviluppa da oltre vent’anni un originalissimo percorso di ricerca che sviscera tutte le possibili funzioni della giocoleria e interseca, fra virtuosismo e sperimentazione, altri linguaggi (teatro, musica, danza). Il lavoro di Gandini Juggling, negli ultimi anni, è andato dalla ricerca sperimentale sulle funzioni più convenzionali della manipolazione ai grandi spettacoli-evento in stadi, teatri e circhi. Le fortunate tournée in tutta Europa, negli Stati Uniti e in Asia e le prestigiose collaborazioni (Cirque du Soleil, Ecole Nationale de Cirque de Montréal) hanno consacrato Gandini Juggling come la migliore compagnia di giocoleria per creatività e destrezza. Dai cabaret a Buckingham Palace, da Ibiza all’Africa, dai circhi in Svezia alle gallerie d’arte in Brasile, dai tornei di tennis a Dubai agli stadi di calcio a Parigi, l’arte di Gandini Juggling è in continua espansione.

Smashed è il lavoro più teatrale di Gandini Juggling. È un raffinato omaggio a Pina Bausch e al suo Tanztheater, un originale ibrido di giocoleria e teatro-danza ispirato alle coreografie e al repertorio della Bausch (sono chiari gli echi di spettacoli quali 1980 e Kontakthof). Lo spettacolo rappresenta il culmine di una continua indagine del rapporto fra giocoleria, danza e teatro, sostenuta anche dalla lunga collaborazione con il coreografo Gill Clarke.

Gesti quotidiani in perfetto unisono, performer che sfilano in parata, sedie, tacchi alti, umorismo e ironia: questi e altri elementi del repertorio di Pina Bausch sono stati liberamente presi in prestito dal regista Sean Gandini e dalla sua troupe per creare questo nuovo ibrido, il “Tanzjonglage”. Sul palcoscenico si avvicendano tanti piccoli sketch di giocoleria, basati su semplici ma precisi schemi di movimento, gesti minuziosamente ripetuti con precisione ipnotizzante. Ad aprire lo spettacolo è un corteo che si muove su una registrazione, opportunamente gracchiante, di uno standard del music hall, I’ve always wanted to dance in Berlin: i nove performer, curiosamente vestiti di tutto punto, sfilano e si incrociano, facendo roteare le mele in sincronia perfetta e ammiccando al pubblico. Su una colonna sonora che alterna motivi popolari degli anni Trenta e musica barocca, si snoda un originale “Tanzjonglage” per nove straordinari giocolieri, che alterna umorismo e senso dell’assurdo, condividendo con il pubblico un’esperienza di assoluta emozione.

Nell’ambito della rassegna “Dietro le quinte”, alle 20.00 al Bar del Teatro, avrà luogo una breve presentazione dello spettacolo. Biglietti in vendita: Biglietteria del Teatro, Biblioteca Comunale di Monfalcone, ERT di Udine, prevendite Vivaticket e on line su www.vivaticket.it; la Biglietteria del Teatro accetta prenotazioni telefoniche (0481 494 664).

Condividi questo articolo!