Piano City finisce e lascia il posto a Estate a Pordenone

19 Giugno 2021

Eleonora e Beatrice Dallagnese

PORDENONE. Chiusura in bellezza domenica per la terza edizione di Pordenone Piano City, il festival che con 55 concerti 4 grandi eventi serali, tra cui due eventi inaugurali, una prima assoluta di composizioni inedite su commissione, e una novantina di musicisti tra pianisti di chiara fama, strumentisti, giovanissimi talenti del pianoforte selezionati su 150 candidati ha invaso la città con le dolci note dei pianoforti. La tre-giorni della musica e della cultura si chiude, alle 21 in piazza XX Settembre con il concerto “Get Happy!” e il duo Paolo Alderighi e Stephanie Trick che inaugurano “Estate a Pordenone 2021”, rassegna del Comune di Pordenone.

Massimiliano Grotto

RECITAL CLASSICI E JAZZ
Tanti gli appuntamenti in programma domenica 20 giugno che chiudono il festival realizzato dai curatori Bruno Cesselli, Lucia Grizzo e Antonella Silvestrini. La musica classica animerà i luoghi più rappresentativi e frequentati del centro storico di Pordenone, in un connubio che unisce la musica classica e l’arte, valorizzando i giovanissimi talenti del pianoforte, musicisti con età tra gli 8 e i 15 anni che si sono distinti nelle principali competizioni pianistiche italiane.

Il Convento di San Francesco sarà interamente dedicato ai grandi recital pianistici, con concerti trasmessi in diretta Facebook per consentire l’ascolto anche a chi non può partecipare di persona. Protagonisti i pianisti vincitori di importanti concorsi: Elia Cecino (vincitore del XXXVI Premio Venezia), Massimiliano Grotto (primo premio assoluto al “Crescendo International Music Competition” grazie al quale si è esibito alla Carnegie Hall di New York”), Sebastiano Gubian, il Duo Olga Gavryliuk e Iuri Marchesin, Sebastiano Mesaglio.

Elia Cecino

Nella Loggia del Municipio cuore della città si esibiranno le gemelle ventunenni Eleonora e Beatrice Dallagnese, duo di giovani pianiste di Oderzo (Treviso) che hanno partecipato a concorsi nazionali e internazionali sia come soliste che in duo ottenendo numerosi primi premi. E ancora, Irina Gladilina, pianisti del territorio già avviati alla carriera, con il recital di Vera Cecino, Matteo Perlin e Anna Zanforlini, Luca Faldelli, Paolo Eherenheim vincitore di molti concorsi; altrettanto ricca di giovani talenti sarà Corte Policreti con Alice Comino e Alberto Schiffo, Svetlina Boyadzhieva, Leonardo Francescon.

Il chiostro della Biblioteca civica si trasformerà nella casa del Jazz con le esibizioni di Rudy Fantin, Gianpaolo Rinaldi, Filippo Stocco e Nicola Guidolin, Lorenzo Tonon, Daniele Labelli.

Duo Trick-Alderighi (Foto Cosimo Filippini)

GET HAPPY!
L’evento che chiude Piano City Pordenone apre l’“Estate a Pordenone 2021”, rassegna del Comune di Pordenone. Alle 21, Piazza XX Settembre ospiterà il concerto jazz “Get Happy!” con il duo Paolo Alderighi e Stephanie Trick. Stephanie Trick e Paolo Alderighi si sono conosciuti nel 2008 e nel 2010 hanno iniziato a collaborare a un progetto a quattro mani dedicato al jazz classico, proponendo arrangiamenti originali di brani della Swing Era, Ragtime, Stride Piano, Blues e Boogie Woogie. In seguito alla pubblicazione del loro primo cd insieme, Two for One (2012), sono stati invitati a vari jazz festival in America, Europa e Giappone. Il secondo album insieme, Sentimental Journey (2014), dimostra l’impegno nella formula del quattro mani su una tastiera, molto utilizzata nella musica classica, ma alquanto rara nel jazz. Successivamente hanno pubblicato Double Trio Live (2015) e Double Trio Always (2016), con il classico organico del trio jazz (pianoforte, contrabbasso e batteria) ma con due pianisti invece che uno e Broadway and More (2018) a due pianoforti. L’ultimo lavoro, I Love Erroll, I Love James P. (2020), è un doppio album dedicato ai pianisti Erroll Garner e James P. Johnson.

Condividi questo articolo!