Pianista ed enorelatore sono stavolta una persona sola

3 Luglio 2020

Luca Ciammarughi

MANZANO. Ospite d’eccezione alla prossima tappa di Enoarmonie, il festival che scandaglia – su ideazione e organizzazione dell’Associazione musicale Sergio Gaggia di Cividale – i rapporti fra la grande musica da camera e i migliori vini della nostra terra e non solo: domenica 5 luglio, alle 19, nella raffinata cornice di villa Romano, a Case di Manzano, il noto pianista Luca Ciammarughi proporrà “Piano Dancing”, vestendo – circostanza insolita, nel format della rassegna – anche i panni dell’enorelatore.

Figura atipica nel panorama pianistico attuale, il maestro affianca all’impegno concertistico la conduzione quotidiana di trasmissioni su ClassicaViva Web Radio e Radio Classica e l’attività di critico musicale per le riviste Musica, Classic Voice e Sonare News: il suo modo totalizzante di vivere il mondo delle note lo ha portato a divenire uno dei punti di riferimento della divulgazione musicale in Italia. Il programma della serata comprende brani di Byrd, Sweelinck, Rameau, Haendel, Schubert, Chopin e Delibes, che lo stesso Ciammarughi, appunto, porrà in relazione con i vini dell’azienda Dario Ermacora, di Ipplis.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!