Il pericolo del populismo e l’informazione: conferenza

8 Novembre 2016

PORDENONE. Nell’era dell’informazione – e mai ne è circolata tanta come oggi – il vero rischio è quello della spaesamento, del disorientamento. Un pericolo che può essere affrontato con la conoscenza, la cultura, l’educazione ai media. «Senza un flusso di informazioni ottenute attraverso ricerche accurate, e senza lo stimolo di argomenti basati su competenze che non si trovano a buon mercato, la comunicazione pubblica perde la sua vitalità di ragionamento»: lo ricorda una nota firma del giornalismo d’inchiesta televisivo, Roberto Reale, già vicedirettore di Rai News 24, citando il filosofo tedesco Jürgen Habermas e spiegando che «per i giornalisti l’unica strada è non arrendersi e lavorare duramente con impegno e accuratezza».

Anche e soprattutto al tempo dei nuovi populismi, tema portante del secondo incontro promosso dall’IRSE – Istituto Regionale di Studi Europei nell’ambito del 42° corso di cultura storico politica a Pordenone, in programma giovedì 10 novembre, alle 15.30, nell’Auditorium di Casa Zanussi di Pordenone. “Sfida populista e mass media nell’Europa occidentale” è infatti il tema del dialogo che Roberto Reale intreccerà con lo studioso Marco Morini, del Dipartimento Scienze Politiche dell’Università di Padova, promosso in collaborazione con il Circolo della Stampa di Pordenone e l’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia, inserito nella piattaforma ufficiale nazionale dei corsi di formazione giornalistica con crediti ECM. Partecipazione gratuita, gradita l’iscrizione segnalando la partecipazione a irse@centroculturapordenone.it. Tutti i dettagli sul sito IRSE, centroculturapordenone.it/irse tel 0434 365326.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!