Parte il progetto PeDia per genitori più consapevoli

8 Ottobre 2020

UDINE. Si chiama PeDia ed è il nuovo progetto che l’associazione di promozione sociale e culturale Klaris – Kulture, Lingue, Aggregazione, Ricerca, Integrazione, Solidarietà realizza allo scopo di offrire un supporto alle famiglie e in particolare all’esercizio efficace e consapevole della funzione genitoriale. L’iniziativa, il cui nome corrisponde all’acronimo di Pedagogia del dialogo e dell’ascolto e riprende il termine latino paedia e quello greco antico paideia (entrambi con il significato di “educazione”), prevede una serie di interventi finalizzati allo scambio di buone prassi e allo sviluppo e alla condivisione di nuove conoscenze e abilità volte a promuovere la qualità della vita familiare, il dialogo e la comprensione tra genitori e figli e la conciliazione tra tempi di lavoro e funzione educativa. PeDia si rivolge sia a genitori e nonni che a bambini e a ragazzi, promuovendo occasioni di incontro e socializzazione e momenti di confronto, formazione e informazione, in parte di carattere “generalista” e in parte specializzati per classe d’età ed argomento.

Il tutto prende il via venerdì 9 ottobre alle 8.30 con Radio PeDiA, una serie di quattro trasmissioni radiofoniche di carattere divulgativo e informativo, realizzate e diffuse da Radio Onde Furlane (sui 90 Mhz nella maggior parte del Friuli, sui 90.2 Mhz in Carnia e ovunque in streaming all’indirizzo www.radiondefurlane.eu) con cadenza quindicinale. Dopo il primo appuntamento, proposto in replica sabato 10 ottobre alle 17.30 e domenica 11 ottobre alle 13.30, Radio PeDiA tornerà nell’etere e in rete, con gli stessi orari, il 23 ottobre (repliche il 24 e il 25), il 6 novembre (repliche il 7 e l’8) e il 20 novembre (repliche il 21 e il 22). Le stesse trasmissioni saranno poi archiviate in rete e disponibili in modalità podcast.

A partire dal 17 ottobre, dalle 10 alle 12, per cinque sabati consecutivi, al Centro Civico di Torreano di Martignacco (vicolo Superiore 36) PeDia propone anche un ciclo di laboratori ludico-formativi per bambini dai 9 ai 10 anni, curati e condotti da Giulia Stuani: attraverso il gioco, i bambini accresceranno autostima, autonomia e capacità di relazione con gli altri.

Un’altra azione che è compresa nel progetto PeDia consiste in quattro incontri pubblici in altrettante località friulane. Il primo appuntamento è previsto per il 6 novembre, con lo psicologo Marco Pangos che nel Centro civico Ex Latteria di Carlino (inizio alle 17.45) parlerà di Genitori e figli: ribelli diversi. Il successivo 13 novembre, con inizio alle 20.30, l’Auditorium Impero di Martignacco (Via Delser 23) ospiterà la conferenza di Daniele Fedeli, docente di pedagogia speciale all’Università di Udine, dal titolo Le sfide dei bambini. Come gestirle in modo costruttivo. Giovedì 19 novembre alle 18:30 ad Orsaria di Premariacco nella Sala Mons. Emilio Pizzoni alle 18.30 ci sarà l’incontro con lo psicologo Andrea Paschetto sul tema Gli antidoti per gli atteggiamenti negativi. Le parole che non feriscono. Comunicazione empatica tra genitori e figli è l’argomento che sarà affrontato il 26 novembre alle 20.30 nel Centro Civico Villa Zamparo di Basiliano. A fine novembre si terrà anche una conferenza/tavola rotonda conclusiva, organizzata in collaborazione con l’Università di Udine.

PeDia è un progetto realizzato con il confinanziamento della Regione Fvg, nell’ambito delle attività a sostegno dell’associazionismo familiare, con il patrocinio dell’Università di Udine e dei Comuni di Basiliano, Carlino, Martignacco, Moruzzo, Premariacco, Remanzacco e Tavagnacco e con la collaborazione delle cooperative Informazione Friulana, società editrice di Radio Onde Furlane, e Athena Città della Psicologia. Alcuni degli incontri potranno essere seguiti anche online. In ottemperanza alle norme volte a prevenire e contenere la diffusione del Covid-19, per la partecipazione agli incontri, che è libera e gratuita, è obbligatoria la prenotazione all’indirizzo e-mail: segreteria.klaris@gmail.com Lo stesso indirizzo è valido per le iscrizioni al ciclo di laboratori per bambini.

Ulteriori informazioni sono disponibili in rete, all’indirizzo https://klarisweb.wordpress.com/ e sulla pagina https://www.facebook.com/AssociazioneKlaris

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!