Parte a suon di tromba la sfida (concorso) di Porcia

27 Ottobre 2018

PORCIA. Sono 57 gli iscritti al 29° Concorso Internazionale “Città di Porcia” 2018, quest’anno dedicato alla tromba e organizzato dagli Amici della musica Salvador Gandino con la direzione artistica di Giampaolo Doro, in partnership con Teatro Comunale Giuseppe Verdi e Cidim e col sostegno di Regione, Fondazione Friuli, Comune di Porcia, Progetto & Sviluppo e Tecnoinox e col patrocinio del Comune di Pordenone. Sono rappresentati moltissimi stati con concorrenti provenienti da Cina (col numero record di 10), Brasile, Canada, Cile, Colombia, Francia, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Corea, Messico, Olanda, Perù, Portogallo, Slovenia, Spagna, Svizzera, Tailandia, Taiwan e Ungheria.

Orchestra di Padova e del Veneto

Tre sono i concorrenti italiani in un concorso internazionale di nome e di fatto – tra i 15 concorsi in Italia che possono vantarsi di appartenere alla Federazione Mondiale dei Concorsi di Musica di Ginevra, organismo che garantisce a livello mondiale l’alta qualità e il prestigio delle competizioni musicali -, che vede partecipanti da tutti i continenti. Le prove (eliminatorie, semifinale, finale con pianoforte) sono aperte al pubblico e si svolgeranno nei locali di Pordenone Fiere dal 29 ottobre al 2 novembre. La finale con orchestra si terrà nel Teatro Verdi di Pordenone – in linea con l’obiettivo del teatro cittadino di collaborare con le migliori realtà del territorio e regionali attraverso progetti multidisciplinari e di rilievo sviluppati anche nella programmazione – il 3 novembre alle 20.45, con la presenza consolidata dell’Orchestra di Padova e del Veneto, diretta per l’occasione da Marco Attura.

I concorrenti saranno chiamati a eseguire in totale 7 brani, particolarmente impegnativi tratti principalmente dal repertorio contemporaneo novecentesco, con un brano barocco da suonare con tromba piccola Sib/La. Per la finale con orchestra potranno scegliere tra un brano di Planel e uno di Chaynes, mentre l’Orchestra, in continuità con la serata precedente in cartellone al teatro, eseguirà il Pulcinella di Stravinskj. In giuria siederanno nomi di prestigio come Eric Aubier, uno dei massimo esponenti della scuola di tromba francese, lo statunitense Edward Carroll e il finlandese Pasi Pirinen.

Per la prima volta collaborano l’inglese Mark David, lo spagnolo Luis Gonzalez, e Andrea Lucchi (prima tromba dell’orchestra sinfonica nazionale dell’Accademia di Santa Cecilia). Presidente di giuria è l’udinese Gabriele Cassone, concertista riconosciuto in tutto il mondo, apprezzato sia nell’interpretazione di musica su strumenti d’epoca, sia nell’esecuzione del repertorio contemporaneo. Cassone, terminato il concorso, terrà assieme a Carlo Beltrami, una masterclass di tromba il 4 e 5 novembre che si concluderà il 5 alle 18.30 nella Barchessa di Villa Correr Dolfin a Porcia con un concerto aperto a tutti: sul palco gli stessi Cassone e Beltrami e l’Fvg Brass Quintet.

Il Concorso “Città di Porcia”, ideato come mezzo di valorizzazione degli strumenti a fiato e più precisamente degli ottoni, ha come scopo principale il confronto tra musicisti provenienti da scuole e tradizioni musicali diverse con stili interpretativi e tecniche strumentali differenti. Esso si pone come trampolino di lancio per i giovani musicisti e come occasione per far emergere nuovi talenti e futuri solisti. A riprova di questo, tutti i vincitori delle passate edizioni del Concorso “Città di Porcia” sono attualmente solisti o prime parti in importanti orchestre.

Il Concorso offre premi per un totale di € 18.600,00. Primo premio € 8.500 (non divisibile); Secondo premio € 4.500; Terzo premio € 3.000. A ciascun finalista non vincitore viene assegnato un premio di € 800. Da molti anni viene inoltre assegnato il Premio del Pubblico pari a € 1.000, attraverso la votazione dei presenti alla serata finale.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!