Palmanova: Philippe Daverio, “dei delitti e delle pene”

10 Agosto 2017

PALMANOVA. Un personaggio poliedrico e coscienza critica delle contraddizioni e dei conformismi sociali. Philippe Daverio, ospite anche quest’anno della rassegna Avostanis 2017, sarà a Palmanova il prossimo sabato, 12 agosto, alle 21 in Piazza Grande. Un intervento, quello del critico d’arte e scrittore, dal titolo “Dei delitti e delle pene. Un passato senza futuro!?!”. Ad introdurlo Federico Rossi. Un importante evento culturale, realizzato d’intesa con l’amministrazione comunale palmarina, che intende celebrare l’ingresso della Fortezza nel Patrimonio mondiale dell’Umanità UNESCO, proclamato recentemente a Cracovia dal World Heritage Committee.

“Siamo molto orgogliosi di avere come ospite Daverio. Per la seconda volta sarà a Palmanova. Assieme a lui parleremo del futuro della Città Fortezza, delle sue criticità e delle sue potenzialità, in un’ottica di salvaguardia del patrimonio storico, ma anche nella direzione di uno sviluppo turistico sostenibile. Sarà un momento di confronto davvero interessante, oltre che di celebrazione del riconoscimento UNESCO”, ha commentato il Sindaco Francesco Martines. Daverio, critico d’arte, docente, scrittore e autore di molte pubblicazioni, affronterà, con lo stile anticonvenzionale e spiazzante che lo contraddistingue, il dramma di un grande paese, che sembra destinato a un declino inarrestabile e che sta dissipando l’inestimabile patrimonio di beni e di valori culturali ricevuti in eredità dalle generazioni passate.

In caso di maltempo, l’evento si terrà all’interno del Teatro G. Modena.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!