Padre Turoldo, il resistente Un incontro a Sedegliano

28 Giugno 2022

David Maria Turoldo

SEDEGLIANO. L’esperienza resistenziale nella vita spirituale, religiosa e civile di padre Turoldo e l’attualità del suo valore. Saranno questi i cardini dell’incontro, che si svolgerà al teatro “Plinio Clabassi” di Sedegliano, giovedì 30 giugno, con inizio alle 20.45. Prendendo l’avvio dal libro di Guerino Dalola “David Maria Turoldo, il resistente” (ed. Mimesis, 2020), l’analisi si approfondirà attraverso gli interventi e le considerazioni di studiosi ed esperti e in particolare attraverso le riflessioni di padre Antonio Santini, coautore della pubblicazione con Dadola, della storica e biografa turoldiana Mariangela Maraviglia autrice del volume “David Maria Turoldo, la vita, la testimonianza (1916-1992)” (Morcelliana, Brescia 2016). Seguiranno la testimonianza di Aldo Tortorella, politico, giornalista e uomo della Resistenza milanese con padre David, e l’intervento di Gianpaolo Carbonetto. L’iniziativa è a cura dell’Anpi provinciale di Udine e del Centro Studi Turoldo di Coderno con la collaborazione del Centro di accoglienza e promozione culturale “Ernesto Balducci” di Zugliano e il patrocinio del comune di Sedegliano.

L’ingresso è libero.

Difensore della libertà e della giustizia, prete scomodo e uomo ingombrante, teologo, filosofo e poeta, autore di libri e fondatore di riviste e giornali: su padre Turoldo sono state scritte centinaia di pubblicazioni, eppure sono rarissimi i volumi in cui si esamina la sua partecipazione alla Resistenza contro il nazifascismo tra il 1943 e il 1945. Il libro di Guerino Dalola, a cura di ANPI Franciacorta, permette di scoprire un lato fondamentale della vita di questo frate dei Servi di Maria nativo di Coderno di Sedegliano. La convinzione cristiana della dignità di ogni uomo rese padre Turoldo un resistente e lo indusse a combattere per tutta la vita contro ogni forma di oppressione politica, sociale, umana e culturale.

L’incontro al teatro “Clabassi” permetterà di addentrarsi nell’universo turoldiano sia ascoltando i versi del frate servita, al quale darà voce l’attore Fabio Fantini, sia attraverso il profilo che ne tracceranno i relatori. Dopo i saluti di Dino Spanghero, presidente dell’Anpi provinciale di Udine, la serata sarà introdotta da Raffaella Beano, direttrice del comitato scientifico del Centro Studi Turoldo di Coderno di Sedegliano. Si proseguirà con la proiezione di un breve video di presentazione del libro “David Maria Turoldo, il resistente”, quindi la storica Mariangela Maraviglia dialogherà con padre Antonio Santini, già Provinciale dell’Ordine dei Servi di Maria. Interverrà, poi, in collegamento da remoto Aldo Tortorella, che parlerà dell’esperienza resistenziale comune con Turoldo a Milano. Concluderanno la serata le riflessioni sul valore etico delle resistenze del giornalista Gianpaolo Carbonetto, che interloquirà con gli intervenuti.

La serata è realizzata con il sostegno della Regione e si svolgerà nell’osservanza delle disposizioni sanitarie vigenti.

Condividi questo articolo!