Ore d’ansia per i piccoli artisti al Violino Magico

6 Luglio 2021

SAN VITO AL TAGLIAMENTO. Entra nel vivo il concorso violinistico internazionale di San Vito al Tagliamento “Il Piccolo Violino Magico”, riservato ai giovanissimi talenti dell’archetto provenienti da tutto il mondo. Conclusa domenica scorsa la “live selection candidates”, che ha permesso a cinque baby violinisti di aggiungersi alla lista dei dodici finalisti che avevano già superato le selezioni online, sono infine diciassette i talenti che si contenderanno le fasi semifinali e finali del concorso sanvitese, dal 7 all’11 luglio all’Auditorium “Zotti”, contest che si accredita tra i più importanti a livello europeo, parte del prestigioso network internazionale European Union of Music Competitions for Youth.

I vincitori dell’ultima edizione (2019)

I finalisti, straordinari musicisti tra i 10 e i 14 anni che pur giovanissimi dimostrano capacità tecniche e interpretative di rara maturità, provengono da Austria, Croazia, Germania, Svizzera, Spagna, Regno Unito, Bulgaria, Turchia, Ucraina, Stati Uniti, Colombia, Corea, Cina e Singapore. Un plauso lo merita l’organizzazione affidata all’Accademia d’Archi Arrigoni e diretta da Domenico Mason, capace di accogliere da ogni dove, in tutta sicurezza e nel rispetto di tutte le normative anticontagio: candidati, famiglie e giuria, anch’essa internazionale e presieduta dal grande concertista e maestro violinista russo Pavel Vernikov.

Un concorso che si configura anche come significativa proposta in termini di richiamo turistico, considerato che in questi giorni la cittadina friulana accoglie numerose famiglie, gruppi, musicisti e molti appassionati degli strumenti ad arco. Tanti gli eventi collaterali (ilpiccoloviolinomagico.it), oltre alla gara vera e propria, con le semifinali in due round, accompagnati dall’Accademia Arrigoni, e la finale di domenica 11 luglio con l’Fvg Orchestra e la direzione d’orchestra affidata per tutto il concorso al maestro Giancarlo Guarino.

Tanti anche gli sponsor istituzionali e tecnici, con buona parte di marchi e case produttrici internazionali leader nel mondo del violino che contribuiranno ad offrire premi ai finalisti e ai partecipanti. Il primo classificato riceverà una borsa di studio del valore di 5.000 euro, un violino del liutaio Fabio Piagentini e una partecipazione al Festival Gold Violins di Odessa. Anche in questa edizione gli appuntamenti saranno trasmessi sul canale Youtube del concorso e sull’emittente televisiva newyorkese The Violin Channel, il canale informativo dedicato al violinismo più seguito al mondo.

APPUNTAMENTI COLLATERALI
Martedì 6 luglio – ore 19.30 – Piazzetta Stadtlohn di San Vito al Tagliamento
Presentazione ufficiale della giuria e dei candidati con la partecipazione straordinaria della violinista Anna Agafia Egholm, vincitrice del Concorso Tibor Varga 2019.

Giovedì 8 luglio – ore 14.30 Antico Teatro Arrigoni di San Vito al Tagliamento
Conferenza “I Concorsi Musicali Internazionali in Fvg”. Relatori: Giampaolo Doro (Concorso Internazionale città di Porcia), Fedra Florit (Premio Trio di Trieste), Davide Fregona (Piano Fvg), Domenico Mason (Il Piccolo Violino Magico), Fabrizio Spadotto (Funzionario Regionale direzione centrale cultura e sport).
Dalle 17 – Chiesa dei Battuti di San Vito al Tagliamento – “Il violino e l’iconografia musicale nella storia dell’arte”, visita guidata con gli interventi di: Alexandre Snitkovski, maestro liutaio di fama mondiale, Alessio Screm, musicologo ed esperto d’iconografia musicale, Angelo Battel, cultore di storia locale. (prenotazioni: info@accademiadarchiarrigoni@gmail.com; tel: 0434 876624).

Sabato 10 luglio – dalle 10 – Scuola Primaria Moro di San Vito al Tagliamento
Masterclass dei membri della giuria ai concorrenti non ammessi alla finale.
Ore 19 – Piazzetta Stadtlohn di San Vito – Concerto dei partecipanti al Concorso, accompagnati dall’Accademia d’Archi Arrigoni.

Condividi questo articolo!