Opere d’un giovane artista russo in Borgo Stazione

1 Dicembre 2022

UDINE. Il 2 dicembre alle 18.30 a Spazio35 in Via Percoto, 6 a Udine si inaugura la prima esposizione del progetto “Nuovi Binari 2022-23”, organizzata da Associazione Constraint con il sostegno di Fondazione Friuli, BancaTer e patrocinata dalla Scuola Mosaicisti di Spilimbergo. L’esposizione “Non mi lamento di niente e mi piace tutto” è dedicata a Vsevolod Prokhorov (1995), artista di San Pietroburgo residente in Borgo Stazione e allievo della scuola spilimberghese. La mostra fa parte del progetto che vuole valorizzare le produzioni dei residenti di Borgo Stazione e stimolare l’aggregazione sociale della zona con particolare riferimento alla fascia d’età Under30.

Nell’esposizione il visitatore potrà immergersi nelle creazioni (quadri non figurativi, mosaici creati con materiali non convenzionali) di Prokhorov che ha basato il suo progetto su alcuni concetti che collegano e fanno riflettere sulla storia del mondo russo e sulla storia occidentale. Il nome della mostra nasce da alcune riflessioni espresse dall’artista: “Nell’era della stagnazione sovietica (il periodo in cui la carica di segretario generale del Comitato Centrale del Governo era occupata da Brezhnev, ndr), si può dire che la burocrazia assorbisse l’ideologia. Questo riguardava principalmente poster, slogan, conferenze sulla storia del partito, il movimento dei pionieri (l’analogo sovietico degli scout); inizialmente di natura provocatoria, progettati per mobilitare la popolazione per la riforma della società, infine acquisendo carattere rituale.

L’atto poetico dell’Arte concettuale, nata nel contesto sovietico, a esempio con il collettivo Collective Action, è privo di funzionalità, sia per il sistema sovietico, sia per quello occidentale capitalista, e mostra l’assurdità della ‘normalizzazione sociale’ che il sistema cerca di perseguire. Perché, per noi, che non abbiamo mai vissuto all’interno del sistema sovietico, questo processo di trasferimento dall’utilità al campo del poetico è ancora importante?”. Proprio per evidenziare questo non senso e questo parallelismo tra i sistemi passati e presenti, l’artista ha voluto condensare tutta questa riflessione nel titolo: “Non mi lamento di niente e mi piace tutto”.

Nuovi Binari 2022-2023, oltre ai citati, gode anche dell’appoggio di alcune attività della zona di Borgo Stazione: Tommy Bar, Tipografia Marioni, Peccol Vini. L’Associazione Constraint – nata nel 2015 come Magazine Online – ha sempre avuto tra gli obiettivi l’inclusione culturale, sociale, di età e di visioni. Sempre con lo stesso obiettivo dal 2016 l’associazione collabora con i principali attori della proposta culturale del territorio. Spazio35, in Via Percoto 6, è uno spazio culturale creativo nel cuore di Borgo Stazione, che accoglie una sala polifunzionale, uno spazio coworking e fornisce servizi di comunicazione online e offline con particolare attenzione al settore culturale e sociale.

La mostra sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19 e il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 a Spazio35. Per informazioni: info@contraintudine.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!