A Onde Mediterranee ci sarà anche Max Gazzè

4 Giugno 2017

CERVIGNANO. Onde Mediterranee Festival, alla sua ventunesima edizione, mette a segno un eccezionale tripletta di concerti al Parco Europa Unita di Cervignano. Ai due live già annunciati – Samuel dei Subsonica il 20 e Niccolò Fabi il 21 luglio – nella line up del festival si inserisce un terzo concerto: sabato 22 luglio, alle 21:30, sul palco dell’area ricreativa cervignanese salirà Max Gazzè, caleidoscopico artista che ha sempre in cantiere una miriade di nuovi progetti. La tre giorni di musica e di approfondimenti culturali (ma ci saranno anche dei fornitissimi chioschi gastronomici con specialità del territorio) è promossa da Euritmica con il sostegno della Regione FVG e dell’Amministrazione Comunale di Cervignano.

Le prevendite sono già aperte sui circuiti TicketOne, Vivaticket e presso le rivendite abituali. Euritmica, infaticabile e tenace nella promozione della cultura musicale, ha previsto un abbonamento speciale ai tre concerti di #OMF2017 a 60 euro l’intero e 50 euro per gli studenti.

Per Max Gazzè la musica è una scelta di vita a tutto tondo ed è per questo che ha poco senso parlare di generi con lui. Che si tratti di pop, rock, sinfonico o sintonico, ciò che conta per Max è essere un musicista e non stare mai lontano dai palchi per molto tempo. Così per l’estate 2017 il cantautore, romano di nascita ma europeo di adozione, come egli stesso ama definirsi, ha ideato ben 3 nuovi progetti live: innanzitutto il suo nuovo tour, un concerto rock con sette elementi sul palco, che porterà anche a Cervignano, tutti collaboratori storici, musicisti che lo hanno affiancato nelle avventure musicali più sperimentali come nei maggiori successi popolari: alle chitarre Giorgio Baldi e Francesco De Nigris, Dedo alla chitarra acustica e trombone, Cristiano Micalizzi alla batteria e Clemente Ferrari alle tastiere, a loro si aggiunge Arnaldo Vacca alle percussioni (musicista in “Alchemaya”) oltre allo stesso Max al basso.

Il 2016 è stato un momento magico per Max, che ha suonato ininterrottamente in oltre 70 concerti (ovunque sold out) per poi affrontare la sua prima tournée mondiale, che lo ha portato ad esibirsi in tre continenti. La prima parte del 2017 lo vede impegnato in quello che appare il suo progetto più innovativo: “Alchemaya” – un’opera sintonica; Si tratta di un’opera originale, il cui libretto è scritto insieme al fratello Francesco ed è suonato con la Bohemian Symphony Orchestra di Praga.

Continuano con grande successo anche le prevendite del concerto della “combattente Fiorella Mannoia, che chiuderà Onde Mediterranee Festival 2017 al Castello di Udine giovedì 27 luglio.

Condividi questo articolo!