Onde Furlane di anni ne fa 39 e annuncia parecchie novità

31 Gennaio 2019

UDINE. Da trentanove anni dalla parte del Friuli, dei friulani e del friulano. Il 2 febbraio cade l’anniversario della fondazione di Radio Onde Furlane e dell’inizio ufficiale delle sue trasmissioni. Per la “radio libare dai furlans” e per la cooperativa Informazione Friulana, che ne è l’editore, si tratta di una ricorrenza importante, che diventa nel contempo un’occasione per fare il punto della situazione, con una disamina sul lavoro svolto in poco meno di quattro decenni e sul contesto attuale dell’informazione e della comunicazione, e per progettare nuove iniziative.

Il momento di riflessione e approfondimento tematico è previsto proprio in concomitanza con il compleanno della radio, il prossimo sabato 2 febbraio, con una puntata speciale di Dret & Ledrôs, la rubrica settimanale di approfondimento condotta da Mauro Missana e curata dallo stesso direttore di Onde Furlane con la collaborazione di Enrico Turloni. L’appuntamento è fissato per 9.30: con l’intervento di diversi ospiti si parlerà di informazione e comunicazione in Friuli e in lingua friulana e di relazioni tra il Friuli e il resto del mondo attraverso i media, la produzione artistica e culturale, le rivendicazioni e l’esercizio di autogoverno e diritti linguistici.

Nel corso della trasmissione si parlerà anche del futuro dell’emittente, tra progetti e programmi, dato che nel corso del 2019 il suo palinsesto verrà arricchito e aggiornato con nuovi spazi informativi e di intrattenimento musicale e culturale e le prime novità in questo senso partono proprio in concomitanza col trentanovesimo compleanno dell’emittente. Per quanto attiene all’informazione, Onde Furlane ha già provveduto a rinnovare l’appuntamento quotidiano (in diretta da lunedì a sabato alle 9) con la rassegna stampa, In dì di vuê, la cui sezione internazionale viene riproposta in replica anche alle 12.30.

Lunedì 4 febbraio, inoltre, prenderà il via Micro Radio / Rainbow Radio, documentario radiofonico in dieci puntate dedicato al sistema di protezione dei richiedenti asilo in Friuli, a Cividale e a Tolmezzo, realizzato della web radio francese Radio Activité. Il programma fa parte di un più ampio progetto europeo, realizzato dall’emittente parigina con la collaborazione di diverse entità locali (nel caso specifico con la Caritas Diocesana e con Onde Furlane) in cui profughi e rifugiati utilizzano in prima persona il mezzo radiofonico e raccontano le loro esperienze. Un interessante esperimento di informazione e comunicazione plurilingue.

Il mondo in Friuli e il Friuli nel mondo si ritrovano anche in Latino America, diario di viaggio in pillole a cura di Mattia Capuana, protagonista di un itinerario intercontinentale non convenzionale, in pieno svolgimento, dalla Bassa Friulana alla Patagonia e ritorno, di cui dà conto con regolarità il mercoledì e il sabato alle 8.15. Sono in onda già da qualche settimana anche due nuove rubriche di approfondimento culturale. Dallo scorso 12 gennaio è entrata a regime Lunari, trasmissione curata e condotta da Paolo Cantarutti di carattere divulgativo dedicata alle tradizioni popolari. Per questo viaggio tra «sants, fiestis, tradizions e proverbis» gli appuntamenti sono tre: sabato alle 8.30, domenica alle 10.30 e lunedì alle 17.30.

Giovedì 17 gennaio, invece, è partita la rubrica dedicata all’audiovisivo nelle sue diverse forme, tra cinema e televisione. L’appuntamento è curato e condotto da Max Deliso, già noto al pubblico di Onde Furlane come affabulatore radiofonico all’interno de I Fratelli Lugosi, nonché come scrittore, da qualche mese in libreria con il romanzo Breve storia di Rosita e Kaplan. Il programma si intitola Il teatro invisibile, come il blog tematico curato dallo stesso Deliso e da Lucia Castellano, e propone segnalazioni e recensioni di film e serie tv e può essere ascoltato mercoledì alle 17, giovedì alle 17.30, venerdì alle 14 e sabato ancora alle 17. Novità in vista anche tra i programmi musicali, a partire da Bust Open, spazio del martedì sera con inizio alle 20, a cura del manipolatore di suoni e di ritmi DJ Park, esponente di punta della scena hip hop regionale.

Radio Onde Furlane si ascolta in modulazione di frequenza sui 90 Mhz per la maggior parte del Friuli e sui 90.2 Mhz in Carnia, nonché in streaming all’indirizzo www.ondefurlane.eu. Può anche essere seguita via Facebook (www.facebook.com/radioondefurlane/) e con smartphone, iPhone, tablet e iPad, grazie all’apposita App. Le trasmissioni sono anche disponibili in internet sulle piattaforme Spreaker e Spotify.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!