Omaggio a una visione a Udine e S. Pietro al Natisone

20 Ottobre 2021

Zeitlinger durante le riprese di Mikado

UDINE. Edizione numero 22 per il Premio “Darko Bratina” che quest’anno verrà consegnato dall’associazione Kinoatelje a un direttore della fotografia: Peter Zeitlinger. Ruoterà attorno alle sue opere il Festival cinematografico Omaggio a una visione che proporrà, fino al 24 ottobre, una retrospettiva formata da 11 lungometraggi e 4 corti a cui ha partecipato l’austriaco nato a Praga, che oggi vive a Premiariacco. Verranno coinvolte, grazie a una fitta rete di partner e collaboratori, sette località in Slovenia e nel Friuli Venezia-Giulia.

Encounters at the End of the World

Venerdì 22 ottobre l’appuntamento è al Cinema Visionario di Udine dove si inizia alle 19 con il lungometraggio Mikado (Silvia Zeitlinger Vas, 2008), realizzato da Peter Zeitlinger in collaborazione con la sua compagna. La storia è un complesso e arguto caleidoscopio delle relazioni dei nostri tempi. Durante la serata si avrà modo di vedere il cortometraggio 2077 – Somewhere on Planet Earth (2020) firmato dai coniugi Zeitlinger e il documentario candidato all’Oscar nel 2007 Encounters at the end of the world di Werner Herzog, (ore 21 circa). La collaborazione con Herzog è per Zeitlinger di lunga data. Diverse volte l’autore ha curato la fotografia per importanti pellicole del regista, considerato un maestro della cinematografia tedesca contemporanea. In questo film Herzog e Zeitlinger esplorano gli spazi incontaminati, vasti e brutali dell’Antartide, nonché la vita di chi vi abita. Persone insolite che si dedicano alla scienza in condizioni particolarmente insidiose.

GrizzlyMan

Il ciclo di appuntamenti in Italia si concluderà sabato 23 ottobre alle 20 con la tappa a San Pietro al Natisone e la proiezione del film Grizzly Man (Werner Herzog, 2005), preceduto dal corto Ritorneremo (2017), girato dai Zeitlinger a Topolò. Il film descrive la vicenda dello studioso di orsi Timothy Treadwell, il quale ha trovato la morte proprio a causa della sua passione per questi animali insieme alla fidanzata Amie Huguenard. Entrambi hanno perso la vita il 6 ottobre 2003 a causa di un orso. I filmati di Treadwell sono stati rinvenuti dopo la sua scomparsa. L’orso che li ha uccisi è stato successivamente rintracciato e ucciso dal gruppo che ha trovato i loro resti. La telecamera di Treadwell ha catturato una registrazione audio dell’attacco, che però non è mai stata pubblicata.

Condividi questo articolo!