Oltre 300 al convegno su Superbonus ceramica laterizi

19 Marzo 2021

SASSUOLO. Sono stati oltre 300 i partecipanti al convegno ‘Ceramica e laterizio protagonisti della riqualificazione immobiliare grazie a Superbonus e cessione del credito’, promosso da Confindustria Ceramica e Bper Banca in collaborazione con Anaci – Associazione degli amministratori di condominio – ed Angaisa – Associazione dei distributori di articoli idrotermosanitari. Un incontro, realizzato in modalità digitale tramite la piattaforma Zoom e in diretta streaming sul canale YouTube di Ceramica.info, che ha visto gli interventi dei rappresentanti delle Associazioni seguite da tre relazioni tecniche.

“La riqualificazione del patrimonio edilizio italiano, attraverso interventi antisismici e di efficientamento energetico, – dichiara Giovanni Savorani, Presidente di Confindustria Ceramica – è una grande occasione, anche per migliorare l’estetica e la salubrità degli ambienti delle nostre case. La ceramica, il laterizio, e l’arredobagno italiano sono pronti a fare la loro parte in questo progetto di riconversione sostenibile, anche se la complessità della normativa e soprattutto la scadenza troppo breve potrebbero impedire a tanti di cogliere questa opportunità. Per questa ragione, chiediamo al Governo di equiparare al 2026 la scadenza del Superbonus con quella del Next Generation Eu”.

“L’interesse sempre crescente attorno al Superbonus sta creando un parco di attori estremamente importante, che può consentire a questo fondamentale strumento di svilupparsi ulteriormente, con la messa a disposizione di professionisti dalle diverse qualifiche e di soggetti di primo piano come le banche e segmenti dell’industria storica. Una squadra di attori che può fare pressione sulle istituzioni centrali per risolvere criticità rilevanti, come la scarsa efficienza della macchina amministrativa o la certezza dei tempi, che devono obbligatoriamente essere dilatati. Noi amministratori faremo la nostra fondamentale parte in sinergia con questi qualificati e attenti soggetti” ha sostenuto Francesco Burrelli, Presidente nazionale di Anaci.

“Quella del Superbonus è un’opportunità irrinunciabile per tutte le imprese che operano nella filiera dell’edilizia, in grado di favorire la ripresa economica e occupazionale del Paese – ha rimarcato Enrico Celin, Presidente di Angaisa -. Ritengo che i primi effetti significativi si registreranno nel corso del primo semestre 2021, ma è essenziale garantire agli incentivi un orizzonte temporale più lungo, almeno fino alla fine del 2024. Le aziende distributrici Its stanno lavorando per aggiornare i propri modelli di offerta, con l’obiettivo di rispondere efficacemente alle nuove sfide del mercato attraverso servizi adeguati, sempre più qualificati e professionali”.

“Nell’iter di realizzazione delle ristrutturazioni la banca può agire come un direttore d’orchestra”, spiega Pierpio Cerfogli, Vice Direttore Generale e Cbo di Bper Banca. “Le agevolazioni statali sono una grande opportunità per cittadini e imprese, ma per adesso il collo di bottiglia è dato dalla complessità della documentazione da presentare. Tra i nostri compiti rientra quello di facilitare il più possibile il cliente, attivando procedimenti smart e mettendo a disposizione consulenti preparati, in grado di far chiarezza in particolare nel processo di accesso al credito, che in molti casi è determinante. Rinnovare il patrimonio immobiliare del Paese è, oltretutto, una grande operazione dal punto di vista dello sviluppo sostenibile”.

Peculiarità di questo convegno è stato il porre al centro della riflessione tutte le incentivazioni fiscali relative all’uso di lastre e piastrelle ceramiche, laterizi, ceramica sanitaria ed arredobagno. Ne è uscito un quadro dove sono moltissimi gli ambienti della casa, sia questa in condominio che organizzata in singola unità, che possono godere delle agevolazioni previste dalla legge.

Lucia Positano, Tax Senior Manager di PwC Tls Avvocati e commercialisti, ha approfondito del Superbonus i concetti di interventi trainanti e trainati, i requisiti oggettivi e soggettivi per poter accedere ai benefici, l’importanza delle asseverazioni e dei visti di conformità, soffermandosi altresì sulle novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2021 – tra cui le incentivazioni relative al superamento delle barriere architettoniche. Di particolare rilievo è stato poi la definizione del quadro generale di tutti gli incentivi disponibili: aspetti di particolare importanza, qualora il contribuente opti per percorsi di riqualificazione edilizia meno invasivi e più limitati.

Dopo di lei ha preso la parola Alfonsina di Fusco, esperta di Edilizia Sostenibile in Confindustria Ceramica, che ha approfondito ambiti e potenzialità di incentivazione nell’uso dei laterizi in caso di riqualificazione sismica ed energetica, evidenziando la grande opportunità degli interventi di demolizione e ricostruzione e mostrato – attraverso l’uso di un ricco repertorio fotografico – in quali ambienti condominiali e di singoli appartamenti la ceramica e l’arredobagno possono venire incentivati. Di intesse la formula utilizzata: singole schede per sistema costruttivo e ambiente, dove sono stati identificati i riferimenti agli specifici bonus ed i massimali di spesa al metro quadrato.

Ha preso, infine la parola Salvatore Torsello, del Servizio di Corporate Finance di Bper banca, che ha spiegato ambiti di intervento, procedure e tempi per l’acquisto dei crediti fiscali – siano questi derivanti dal Superbonus che dalle altre forme –, sia nel caso di clientela privata che per le imprese di costruzione. Un approfondito dettaglio è poi stato dato sulle modalità di accesso e fruizione del Sal – Stato Avanzamento Lavori –, sempre necessario qualora gli appalti superino i 150 mila euro di valore. Infine, è stata fatta anche menzione all’offerta di Bper in relazione ai prodotti e servizi riguardanti il mondo della sostenibilità.

Il video integrale e le slide presentare durante l’incontro sono visibili da oggi nella pagina di ceramica.info dedicato al convegno. A breve, in questa stessa pagina, verranno pubbliche anche le Faq, relative ai diversi quesiti posti durante l’incontro.

Condividi questo articolo!