Notte bianca: la Commedia dell’arte a Palazzo Antonini

30 Giugno 2017

UDINE. La tradizione della Commedia dell’Arte continua a vivere e abita rigogliosa l’attuale scenario urbano udinese. Nella meravigliosa location di Palazzo Antonini di Andrea Palladio, già sede della Banca d’Italia, sabato 1 luglio alle 21.30, andrà in scena L’improvviso imprevisto. Si tratta di un canovaccio originale di Commedia dell’Arte con la regia e la drammaturgia del Direttore dell’Accademia Nico Pepe, Claudio de Maglio, di cui sono protagonisti gli allievi del secondo anno di corso della Civica Accademia d’Arte Drammatica.

Foto Luca A. d’Agostino / Phocus Agency © 2017

L’atteso evento, intessuto all’interno del vasto programma di appuntamenti scanditi dalle manifestazioni “Notte Bianca” del Comune di Udine e “Conoscenza in Festa” dell’Ateneo friulano, vivificherà lo spazio dal fascino senza tempo dell’edificio più illustre della città di Udine, progettato dal massimo Architetto veneto di tutti i tempi, Andrea Palladio. Si profila quindi un’occasione imperdibile per respirare tutto l’incanto del Palazzo cinquecentesco e dell’antica pratica della rappresentazione teatrale rivisitata in chiave moderna, mantenendone intatta la struttura originaria. La Commedia dell’Arte promette da sempre una trama ricca di intrecci, avvincente e prodiga di colpi di scena, mantenuti presenti da personaggi e caratteri che corrispondono ai principali tipi psicologici.

Anche questo spettacolo offre un’opportunità unica e speciale per osservare, in forma amplificata e divertita, quelle debolezze di cui tutti gli esseri umani sono pervasi. Ecco dunque che i raggiri, gli imbrogli e i giochi di potere, prendono forma allo scopo di reprimere ogni afflato al miglioramento dell’essere umano. A cinquecento anni dall’Utopia di Thomas Moore, Pantalone e le maschere di Commedia scendono in campo per una storia volta ad ostacolare la libertà e il diritto soprattutto per le giovani generazioni, di costruire il proprio spazio nella vita e scegliere di coronare le proprie aspirazioni. Sfruttamenti, soprusi, punizioni, padroni e servi, manipolazioni e raggiri, rappresentano i cardini di una condizione in cui l’isola di “Utopia” fa da protagonista, emblema di una nuova e migliore società umana.

Mark Kevin Barltrop, Alejandro Bonn, Miryam Chilà, Diana Dardi, Veronica Dariol, Omar Giorgio Makhloufi, Olga Mantegazza, Klaus Martini, Davide Rossi e Tommaso Sculin, guidati da Claudio de Maglio, intrecceranno insieme le proprie attitudini dipinte dei caratteri delle Maschere, elemento essenziale della Commedia dell’Arte, realizzate da Stefano Perocco di Meduna e Gaia Geri. Lo spettacolo è il frutto di un grande lavoro, reso possibile grazie alla cooperazione e all’intervento di diverse persone, oltre alle già citate, va ricordato Daniele Palmeri, Assistente alla regia, Marco Toller che ha curato i Canti, Simone Belli, Coreografo dei Combattimenti e Dario Stelluti, Assistente Coreografo.

Spettacolo in collaborazione del Comune di Udine per la “Notte Bianca 2017” e Conoscenza in festa dell’Università di Udine. Posti limitati e solo su prenotazione. Prenotazioni e info: Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe, largo Ospedale vecchio 10/2 tel +39 0432 504340, mail: accademiateatrale@nicopepe.it; www.nicopepe.it, facebook/ accademianicopepe

Condividi questo articolo!