Natale a Pordenone entra nel vivo: spettacoli e mercatino

1 Dicembre 2018

PORDENONE. Dopo l’inaugurazione, il Natale a Pordenone dell’amministrazione comunale ingrana la marcia e con domenica 2 dicembre avvia tutte le attività. I negozi saranno aperti, con attività di supporto ai genitori nello spazio morbido della biblioteca: dalle 15.30 alle 19.30 servizio Baby Care con giochi e laboratori per bambini dai 3 ai 10 anni a cura di Melarancia. Saranno aperte le casette del gusto in piazza XX Settembre quelle di Corso Garibaldi. Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza XX Settembre in funzione dalla 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 22.

Schiaccianoci

Dalle 10 il Convento di San Francesco si anima col Market Cafè, mercatino dedicato l’artigianato e alla creatività, che proseguirà per tutta la giornata di sabato e domenica. In programma mercatino (produzioni sartoriali e vintage, lampade di design o di riciclo, borse di pelle o pochette di morbido tessuto, piccola gioielleria e accessori estrosi, giochi per bambini); laboratori e workshop creativi per tutti i gusti e tutte le età; colonna sonora d’atmosfera con attente selezioni jazz, funk, rock e canzoni natalizie; stuzzichini sfiziosi, selezione di vini e aperitivi.

Alle 16 al Nuovo Cinema Don Bosco, per Cinemazerokids proiezione de “Lo schiaccianoci e i 4 regni”; alle 17 all’Archeomuseo, attività per pubblico adulto: Domenica al castello “… e questo cos’è” un originale percorso tra i reperti più “strani” del Museo. Una passeggiata attraverso le epoche per osservare e comprendere la funzione di alcuni reperti la cui forma può sembrare inusuale.

Paradiso 3×2

Alle 17 nell’Oratorio di San Lorenzo di Roraigrande va in scena Paradiso 3×2, spettacolo nato da una lunga amicizia tra Etabeta Teatro, Gazza Ladra e Fabio Comana di Erbamil, compagnia lombarda che ha tracciato per anni una linea innovativa nel teatro ragazzi e adulti. La prima versione, col titolo Vuoti a Rendere, nel 1991 fu finalista al premio Scenario e girò nei teatri di tutta Italia. Paradiso 3×2 – scritto e diretto da Fabio Comana e reinterpretato da Andrea Chiappori, Daniele Chiarotto, Raffaella Daneluzzo, Lucia Roman – è uno spettacolo comico, ironico, a tratti poetico, giocato abilmente sul ritmo dai quattro attori trasformisti che danno vita a ben ventiquattro personaggi diversi, basato su un paradosso comico che accosta il supermercato a una sorta di limbo, luogo senza spazio e senza tempo dove si va a ricaricarsi dell’energia vitale consumata dalla fatica del vivere quotidiano.

Così l’uomo consumista entra ed esce dal “paradiso” dei prodotti facendo ogni volta il pieno del carrello. per poi consumarlo durante la settimana ed essere costretto a ritornare. Tra scaffali, corridoi e paratie, create dall’incessante movimento di due quinte bianche, un campionario umano comico e malinconico vaga sperduto in un immenso ipermercato in cerca d’identità: si incontra, si scontra, si ignora, si innamora, festeggia la maggiore età, immagina addirittura di sposarsi e divorziare, perdersi e perfino morire. E intanto riempie con soddisfazione il carrello. Un’occasione di divertimento e insieme di meditazione sul fenomeno del consumismo che caratterizza fortemente le società occidentali più evolute e che ha cambiato e sta cambiando non soltanto il nostro modo di fare la spesa, ma di intessere relazioni sociali, rapporti personali: l’ansia e il “piacere” del consumo diventano un’irrinunciabile stile di vita, basato sulla frenesia e l’impazienza, forse per paura della solitudine e del vuoto esistenziale, segni di una profonda crisi d’identità collettiva. Uno spettacolo innovativo dotato di un linguaggio teatrale originale che, come nella tipicità della compagnia, fa del “comico” un modo per trattare temi del quotidiano non sempre facili da affrontare.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!