Natale a Pordenone: ai tanti eventi musicali domani si aggiungono i mercati

22 Dicembre 2018

Radicchio di Sacile

PORDENONE. Una domenica tutta da passare in città il 23 dicembre tra le tante iniziative del Natale a Pordenone per grandi e per piccini. In centro i negozi saranno aperti, così come le casette natalizie: dalle 9 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 20.30 in corso Garibaldi, dalle 10.30 alle 22 le casette del gusto in piazza XX Settembre. Nella stessa piazza pista di pattinaggio aperta dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 22, mentre il trenino delle feste sarà attivo dalle 15.10.

Sarà anche la giornata dei mercati con quello straordinario in centro, il mercatino dell’antiquariato e del libro usato in contrada maggiore e il Mercato Agrizero (dalle 8.30 alle 19) nel chiostro della biblioteca dedicato al radicchio di Sacile. Oltre ai 12 stand di vendita ci saranno installazioni artistiche di grande effetto che coinvolgeranno anche la scalinata su piazza XX Settembre: sarà un modo per scoprire e apprezzare un prodotto locale straordinario che unisce bellezza e bontà.

A supporto dei genitori in Biblioteca Civica (Spazio Morbido) c’è il Servizio di Baby Care dalle 15.30 alle 19.30 per bambini dai 3 ai 10 anni (fino a esaurimento posti) con giochi e laboratori, mentre in piazzetta Calderari dalle 16.30 alle 18.30 il Bosco degli Elfi diventerà il Bosco Postale, dedicato alla scrittura e spedizione della letterina a Babbo Natale, col supporto degli elfi, tra giochi e prove di abilità. Anche al coperto in caso di maltempo. Al Nuovo Cinema Don Bosco alle 16 per CinemaZeroKids replica Il Grinch.

Mostra Questa libertà (Foto Simonella)

Gallerie e musei propongono laboratori e visita guidate. Al Paff! alle 15 visita guidata alla mostra “Smudja – Da Leonardo a Picasso, un viaggio a fumetti nella Storia dell’Arte”; alle 16.30 laboratorio creativo sull’autoritratto con Eugenia Pupin. Anche a Palazzo Ricchieri, sede del Museo Civico d’arte la proposta è doppia, per adulti e bambini, alle 16.30. Ai primi verrà presentata la storia, l’architettura e l’arte del palazzo, partendo dalle vicende storiche della famiglia Ricchieri con analisi di quelle storico-artistiche e architettoniche dell’edificio, con particolare focus sugli affreschi trecenteschi della controfacciata. Ai secondi (età 4 – 10 anni) è dedicato un teatro d’ombre dedicato agli affreschi di Tristano e Isotta del piano nobile. Al Museo di storia naturale prosegue la mostra “Questa libertà”, coi lavori realizzati dagli ospiti della casa circondariale, durante i corsi estivi di pittura, scultura e mosaico.

Non mancherà la musica. Dalla Loggia del Municipio alle 16.30 partiranno le carole natalizie itineranti per la Città del WalkinXmas@Pn. I WalkingXmas sono un piccolo gruppo corale che canta carole natalizie lungo il centro storico di Pordenone. Il gruppo raccoglie membri da diverse realtà musicali del territorio, come la Associazione Filarmonica Città di Pordenone. Le casette in piazza XX Settembre saranno animate da Klara che con la sua intensa voce interpreterà un mix di musica italiana e internazionale.

Sauro Berti

Alle 20.30 nella Chiesa Parrocchiale di San Francesco Concerto Finale della Masterclass di Clarinetto, organizzata dall’Associazione Scuola di Musica Città di Pordenone, con la partecipazione come docente del M° Sauro Berti, clarinetto basso dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, insieme ai maestri collaboratori Marco Lagni, Venceslao Biscontin e Alessandra Dario. Il concerto vedrà protagonisti l’Edrima Trio, giovanissima formazione nata da un progetto di musica da camera della Scuola di Musica Città di Pordenone, che vede coinvolti Edoardo Enrico, Rita Maggio (allievi del maestro Marco Lagni) e Matteo Perlin (allievo della maestra Lucia Grizzo) con lo scopo di approfondire e accrescere la propria esperienza musicale. Il Trio si è aggiudicato il primo premio assoluto al Concorso Internazionale Diapason d’Oro 2018.

Walking Xmas

Protagonista sarà anche il Coro di clarinetti Clarinoir, nato dalla volontà di approfondire il repertorio per la famiglia del clarinetto, molto diffuso in Olanda e Belgio ma meno praticato in Italia, Spaziando dalle musiche tradizionali a quelle contemporanee, è sorta la curiosità di sperimentare nuovi linguaggi attingendo da diverse contaminazioni, quali la musica orientale, il folk e il jazz. I componenti dell’ensemble sono ragazzi che studiano nel Friuli e nel Veneto orientale, affiancati dai loro stessi insegnanti e guidati nel tempo da artisti di fama internazionale quali: A. Pay, T. Friedli, W. Boeykens, V. Paci, A. Tinelli. Varie anche le collaborazioni orchestrali: “Orchestra di Padova e del Veneto, “Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia”, “Orchestra Dell’Accademia Musicale Naonis”, dirette da prestigiosi nomi come V. Askenasy, A. Lonquic, G. Bogino, E. Bronzi, P. Goodwin, D. Masson e molti altri. Il Coro di Clarinetti per l’occasione sarà diretto dal M° Sauro Berti. Ingresso gratuito.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!