Nasce il nuovo Festival Darte in Carnia voluto da 4 Comuni

19 Luglio 2021

Orsola Banelli al top

CERCIVENTO. “Festival Darte”, la nuova rassegna culturale carnica che unisce concerti, visite guidate ed escursioni mettendo in rete i comuni di Arta Terme, Paularo, Cercivento e Zuglio, è pronta ad inaugurare i due primi appuntamenti di un ricco cartellone. Con la direzione artistica della flautista friulana di fama internazionale Luisa Sello, il progetto attraverso eventi diffusi intende coniugare luoghi, tradizioni, personalità e leggende della montagna friulana, mettendo a valore sinergie tra artisti locali e musicisti di riconosciuta carriera, secondo una visione di tutela, promozione e condivisione del ricco e unico patrimonio carnico.

Paolo Mutti

Il primo concerto in apertura di festival, con sottotitolo “I cieli di Dante” è martedì 20 luglio alle 19 alla Cjase da Int di Cercivento, dove la flautista carnica Orsola Banelli e l’attore friulano Paolo Mutti saranno protagonisti, tra poesia e musica, di un programma dantesco pensato appositamente per le celebrazioni del Sommo Poeta. In relazione semiologica con le esecuzioni musicali che prevedono la “Partita in la minore” di Bach, “Syrinx” di Debussy, la “Fantasia in la minore n. 2” di Telemann e improvvisazioni, verranno realizzate delle letture mirate dalle tre cantiche della Divina Commedia.

Il secondo appuntamento è giovedì 22 luglio nel porticato della Chiesa del SS. Spirito di Chiusini e in seconda battuta nel sagrato della Chiesa di San Nicolò ad Alzeri,

Quintetto Le Agane

frazioni del comune di Arta Terme che inaugurano in questo modo la loro prima apparizione a un festival. Anticipati alle 18.30 da un’escursione lungo il fiume But a cura di Carnia Greeters (per prenotazioni: info@carniagreeters.it), alle 18 a Chiusini e alle 19 ad Alzeri, seguirà il concerto con il quintetto di flauti “Le Agane”, tra musiche misteriche su soggetti fantastici da Tchaikovsky, Bodin de Boismortier, Praetorius, canti aquileiesi, Mainerio, Piazzolla, Sello, Bischof e Clarck.

Tutti i concerti sono a ingresso libero.

Condividi questo articolo!