Musica in Villa a Flaibano

28 Agosto 2016

FLAIBANO. Volge a conclusione la serie di concerti itineranti del variegato programma di Musica in Villa che “chiuderà i battenti” mercoledì 31 agosto alle 21 nella Villa Marangoni Masolini a Sant’Odorico di Flaibano (in caso di maltempo Chiesa Parrocchiale) con il concerto di MARKUS STOCKHAUSEN e ANGELO COMISSO, preceduto – alle ore 20.45 – dell’opening act che vedrà esibirsi Milena Antonutti, Sara Bearzi, Nancy Donato, Martina Micelli e Anna Venturini clarinetto, sotto la direzione di Rachele Rognoni.

Markus Stockhausen (tromba, flicorno) e Angelo Comisso (pianoforte) hanno scelto la libertà priva di etichette: metabolizzate molte esperienze (musica classica, jazz, avanguardia), sono giunti a una sorta di “esperanto” musicale. Dal loro modo di suonare traspaiono la fiducia nel potere comunicativo del linguaggio tonale e nella riconoscibilità della forma, la pratica festosa dell’improvvisazione – intesa come caduta di inibizioni emotive e ricerca vitale del dialogo -, il suono e l’architettura sonora chiara e pulita: se la tromba di Stockhausen, per ampiezza dinamica, fluidità e convinzione nel canto, regala un benessere esistenziale che evoca meditativi mondi orientali in perfetto equilibrio sull’abisso, il pianoforte di Comisso sorprende per la capacità di pennellare sfondi e figure in primo piano, movimenti d’ombra e di luce.

Markus Stockhausen, trombettista, improvvisatore e compositore di musica jazz, classica e contemporanea, è uno dei musicisti più versatili dei nostri tempi. Nato a Colonia, ha iniziato a suonare il violino a sei anni, proseguendo gli studi per violino e tromba alla scuola di musica di Colonia. Nel 1981, un anno prima dell’esame finale, ha vinto il premio dei Deutschen Musikwettbewerbs. Da allora, si esibisce regolarmente come solista e in molti gruppi, venendo ospitato nei più rinomati festival musicali internazionali. Ha lavorato per 25 anni con suo padre, il compositore Karlheinz Stockhausen, che ha scritto per lui numerosi pezzi. Dal 2002 si esibisce nel duo di successo Moving Sounds assieme alla moglie, la clarinettista olandese Tara Bouman. Ha collaborato con numerosi artisti, fra cui: Florian Weber, Ferenc Snétberger, Angelo Comisso, Jörg Brinkmann, Christian Thomé, Dinesh Mishra, Rabih Lahoud, Yonga Sun, Arild Andersen, Patrice Héral, Vladislav Sendecki, Fabrizio Ottaviucci, Stefano Scodanibbio, Mark Nauseef e Joey Baron.

Ha realizzato numerosi progetti assieme al fratello Simon Stockhausen, scrivendo pezzi per il cinema e il teatro e producendo il CD nonDuality. Come compositore, ha ricevuto commissioni dal RIAS Chamber Choir, London Sinfonietta, Orchestra d‘Archi Italiana, Winterthur Chamber Orchestra, Cheltenham Music Festival e i 12 violoncellisti della Berlin Philharmonic, scrivendo, fra le varie opere: Tanzendes Licht (2007); Symbiosis; Le avventure di Oliver (2007); Yin e Yang (2011); GeZEITen (2011); Ein Glasperlenspiel (2012); Das Erwachende Herz (2013). Tiene diversi seminari, in Germania, Grecia, Italia e USA. Nel 2016 è uscito l’ultimo suo CD in duo con Florian Weber.

Angelo Comisso ha conseguito il diploma di pianoforte nel 1992 al Conservatorio di Venezia, perfezionandosi successivamente al Conservatorio di Udine e ad Hartford (USA). Ha partecipato a varie trasmissioni RAI ed è stato ospite a programmi della Radio Televisione Slovena. Si è esibito ai festival del jazz di Rjeka, Zagabria, Varazdin (Croazia) Bassano del Grappa (Euromeet Veneto Jazz Festival), Aarhus Music Festival (Danimarca), Ljubjana Jazz festival (Slovenja) riscuotendo un buon consenso da parte della critica e del pubblico. Ha collaborato con musicisti di fama internazionale tra i quali: G. Basso, D. Goykovich, R. Miliardi, G. Trovesi, F. Bearzatti, K. Gregory, D. Jurkovich, D. Jarh, R. Ottaviano e altri. Ha lavorato come musicista per la Walt Disney negli Stati Uniti.

Attualmente è alla guida di un proprio jazz trio e ha collaborato in varie produzioni discografiche come leader e sideman. Da quattro anni suona con Stockhausen e si esibisce spesso in piano solo e collabora in veste di pianista e co-compositore con il gruppo internazionale Jazzence, con sede a Vienna. Svolge attività didattica in vari istituti musicali e ha composto alcuni lavori didattico – musicali per bambini e studenti. È stato insegnante di musica e responsabile del Music Activity Department nel Collegio del Mondo Unito a Duino (Trieste).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!